2 400 HOTEL & RISTORANTI IN EUROPA

I "PIÚ" LOGIS

reservation-sans-frais
PRENOTAZIONE GRATUITA

Prenotazione gratuita e
regolamento in loco vedere
le CGV

reservation-sans-frais
Assistenza telefonica
+33(0)1 45 84 83 84

Un consulente a vostra
disposizione

drapeaux langue centrale

reservation-sans-frais
OPINIONI DEI CLIENTI VERIFICATE

Il 100% delle opinioni sul
sito è stato rilasciato da
clienti veri che hanno
soggiornato nei nostri hotel.

reservation-sans-frais
PRENOTAZIONE EQUA

Logis raccomanda la
modalità di prenotazione più
diretta tra i propri hotel e i
loro clienti, garantendo così
la tariffa migliore.

Organizzate il vostroprossimosoggiorno in Francia o in Europa e scopriteglihotel–ristorante Logis nelladestinazione di vostrascelta. Qualsiasisiano i vostri desideri, al mare d’estate o sullaneve d’inverno, vi offriamo la possibilità di prenotare le vostrevacanze in un alloggio di qualità e di approfittare di momentiinsoliti e di grande divertimento in un ambientesempreaccogliente. Per i professionisti, abbiamoselezionatoglialberghi Logis chepropongono i Séminaires au Vert. E per tutti i buongustai, un soggiorno in hotel di carattere. Logis puòtrasformarsi in unatappa golosa alla scoperta dei prodottilocali, dellacucinaautentica e delle buonetavole delle nostreregioni.

Portugal

Il vostro soggiorno in Portogallo: sole, sabbia e l'oceano Atlantico

Un clima mite, 3000 ore di sole all'anno e 850 km di stupende spiagge bagnate dall'oceano Atlantico rendono il Portogallo la destinazione ideale in ogni stagione.

In questo paese, uno dei più antichi d'Europa, troverete una grande varietà paesaggistica, svariate attività per il tempo libero e un patrimonio storico e culturale molto ricco. In Portogallo, tradizione e modernità si mescolano in perfetta armonia. La gastronomia, i buoni vini e un paese particolarmente ospitale sono senza dubbio attrattive turistiche innegabili, che sedurranno tutti i visitatori sin dal primo istante.

In Portogallo più che in ogni altro luogo, la terra e l'oceano han forgiato un'identità peculiare, molto diversa da quella dei vicini spagnoli, tanto che alcuni l'hanno definita "la singolare specificità portoghese". Terra oceanica per eccellenza, il Portogalloha costruito qui la sua storia e i suoi miti e possiede uno dei passati storici più ricchi. Curiosamente, questo piccolo paese (la superficie corrisponde a circa un quarto della Francia) sorprende, tuttavia, per la sua varietà e ricchezza paesaggistica.

Il Portogallo è una delle destinazioni predilette, non solo per il mite clima atlantico e per le sue apprezzate vestigia storiche, ma anche per calorosa accoglienza dei suoi abitanti, che vi invitano a scoprire questo angolo d'Europa bagnato dall'oceano. Un'esperienza unica da godersi appieno in un hotel Logis durante il vostro soggiorno in Portogallo.

Le località turistiche in Portogallo sono numerose e molto varie. Troverete luoghi meravigliosi, da non perdere, come Lisbona e Porto. Una vacanza in Algarve è altrettanto immancabile, senza trascurare la bellezza dell'arcipelago delle Azzorre o di Madeira, con il loro clima primaverile tutto l'anno. Durante il vostro soggiorno, non lasciatevi scappare l'opportunità di visitare il faro Cabo da Roca: il punto più a Ovest del continente europeo.

Soggiorno a Lisbona

Lasciatevi trasportare dal fascino portoghese a Lisbona con le sue stradine strette e i monumenti turistici più importanti, come la Torre de Belém, Alfama, il Castello di San Giorgio, il Teatro nazionale Doña Maria II. Non esitate a trascorre qualche notte in uno degli hotel Lisbona!

Un fine settimana di grande fascino a Porto

Dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'Unesco, la città di Porto è anche la seconda città, per dimensioni, del paese. Quest'ultima ospita un centro storico di grande fascino, classificato come Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. È il quartiere della Ribeira: un incantevole labirinto di stradine corte e strette che conducono al fiume: il Douro. Il luogo ideale dove soggiornare a Porto!

Celebre anche per la famosa bevanda dallo stesso nome, il vino di porto, la città ospita un ricco patrimonio storico, nonché chiese e monumenti spettacolari, come la cattedrale di Porto (La Sé de Porto) o la chiesa di São Francisco. Altre visite imperdibili a Porto, di stile più moderno, sono anche la Casa della Musica (Casa da Música) e il museo di Serralves. È difficile resistere alla seduzione di Porto!

Farniente e natura nel vostro soggiorno in Algarve

Se si va verso sud, non si può non fermarsi in Algarve e approfittare delle sue meravigliose spiagge e del clima mite di questa regione. Destinazione turistica per eccellenza in Portogallo, l'Algarve è il luogo ideale per una vacanza indimenticabile. Venite a scoprire posti incredibili come Sintra, che ospita due dei tesori più preziosi del Portogallo: il Palazzo nazionale di Sintra e il Palacio da Pena.

Il parco naturale di Formosa e la famosa riserva di Catro Marim sono altre visite immancabili in questa regione: gli amanti della natura potranno apprezzare senza alcun dubbio la pace di questi luoghi.

Nel 1914, sei apparizioni della Madonna fecero conoscere al mondo intero la località di Fatima: un paesino che oggi attrae migliaia di pellegrini ogni anno.

Óbidos, un'interessante località dell'Algarve, è nota per la bellezza delle sue muraglie e del castello. La città di Batalha ospita il celebre monastero di Batalha, classificato come Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Un'altra visita raccomandabile durante una vacanza in Algarve è al monastero domenicano di Santa Maria da Vitoria, altro posto dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

Un soggiorno gastronomico in Portogallo

Eccellente, abbondante e molto economica: questi sono i tre aggettivi che meglio descrivono la cucina portoghese. Essa è perfettamente accompagnata da ottimi vini. Il pesce e i frutti di mare sono un'altra colonna portante della gastronomia nazionale. Pesce al forno e frutti di mare (che abbondano lungo tutta la costa) vi lasceranno un ricordo indelebile della cucina portoghese.

Per quanto riguarda i piatti a base di carne, non si può ripartire senza aver assaggiato un piatto tipico locale: il famoso stufato portoghese, una saporita pietanza a base di carne e legumi. Nel nord invece si potrà degustare la trippa o la feijoada. L'olio d'oliva, di alta qualità, è sempre presente nei piatti e condisce alla perfezione le 1001 ricette a base di baccalà.

Infine, il Portogallo offre vini di ottima qualità. Il porto non è certo l'unico gran vino nazionale. I vini del Douro, dell'Alentejo e molti altri sono altrettanto eccezionali.

Siete pronti per scoprire il Portogallo durante la vostra prossima vacanza? È giunto il momento di prenotare il vostro hotel Portogallo e godere di tutta la ricchezza del territorio e della gastronomia locale.

Paesi Bassi

Logis Hôtels - Votre séjour aux Pays-Bas

Il vostro soggiorno nei Paesi Bassi

Il vostro soggiorno nei Paesi Bassi è l'occasione per scoprire un paese spesso misconosciuto al di fuori della sua capitale Amsterdam. Sapevate che i Paesi Bassi possono vantare otto siti classificati nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco? Le regioni dei Paesi Bassi sono delle terre di contrasti e diversità, che mantengono ognuna la sua propria identità culturale. Lasciatevi trascinare dalla vostra voglia di scoperta. 

Soggiorno nei Paesi Bassi: partite alla scoperta di un patrimonio culturale ricco e diversificato

Il vostro soggiorno nei Paesi Bassi è l'occasione per scoprire la ricchezza delle diverse regioni di questa terra strappata al mare. Naturalmente, le principali città olandesi restano dei grandi classici delle destinazioni turistiche, ognuna con la sua particolarità.

·         Amsterdam e la sua cintura di canali, recentemente iscritta nel patrimonio mondiale dell'Unesco, con i suoi tanti musei e la sua atmosfera tipica.

·         Maastricht, culla dell'Europa unita, dove potrete passeggiare lasciandovi conquistare dal fascino delle sue viuzze e dei suoi rinomati negozi di antiquari. Maastricht è anche famosa per la sua cucina e i suoi cinque ristoranti stellati.

·         L’Aia è una città di contrasti, elegante e classica ma anche di tendenza e aperta sul mondo. La città offre più di 30 musei e se amate le feste e gli eventi, sappiate che per tre settimane a giugno, l'estate dell'Aia è all'insegna dei festival.

·         Rotterdam, epicentro dell'Olanda in fatto di arte contemporanea, design e moda, è una città trendy in continuo cambiamento.

I Paesi Bassi: scoprite la bellezza e la ricchezza delle regioni olandesi a piedi o in bicicletta, passeggiando lungo i canali

Abbiamo tutti in mente una cartolina dell'Olanda con i suoi campi di tulipani, i suoi mulini a vento, i suoi formaggi... Ma è soltanto un cliché e noi vi proponiamo di andare oltre nella vostra scoperta.

Più che un mezzo di trasporto, nei Paesi Bassi la bicicletta è un modo di vivere. Ci sono quasi altrettante biciclette quanti sono gli abitanti, in questo paese solcato da oltre 15.000 km di piste ciclabili. A seconda delle stagioni, l’escursione in bicicletta resta il modo migliore per scoprire i campi di fiori multicolori in primavera nella regione situata tra Heiden e Haarlem o per visitare i più bei siti dei Paesi Bassi in estate. Sulla vostra bicicletta, potrete immaginarvi come Don Chisciotte che parte all'assalto delle migliaia di mulini a vento che punteggiano i Paesi Bassi.

Con i suoi 32 ettari e i suoi 15 chilometri di viali, il giardino di Keukenhof nei Paesi Bassi, situato 32 km da Amsterdam, è il luogo ideale per un’escursione a piedi che solleticherà i vostri sensi. Tulipani, giunchi, giacinti e iris, sono delle delizie sia per la vista che per l'odorato. 7 milioni di bulbi vi sono piantati ogni anno! Attenzione, questo giardino è aperto soltanto due mesi all'anno, in primavera.

Gli amanti degli sport nautici preferiranno la regione dei laghi Frisoni per la "settimana di Sneek". Dalla prima settimana di agosto, si svolge nei Paesi Bassi uno dei più grandi eventi della vela. Per 14 giorni, potete assistere a delle regate dove si sfidano battelli storici a fondo piatto. 

Il vostro soggiorno gastronomico nei Paesi Bassi

Lo sapete, la Fédération Internationale des Logis propone dei soggiorni gastronomici. I Paesi Bassi non fanno eccezione alla regola. Poco conosciuta, la cucina olandese è presente e differenziata in tutte le regioni dei Paesi Bassi. Per gli amanti dei formaggi, i Paesi Bassi sono noti come "l'altro paese del formaggio". Importanti mercati di formaggi si possono trovare nelle pittoresche città di Alkmaar, Gouda e Edam.

I Paesi Bassi sono un paese che si affaccia sul mare e gran parte della cucina tradizionale dei Paesi Bassi è composta da pesce e frutti di mare (ostriche della Zelanda, diverse specialità di aringhe, ecc.). Ma tutti da scoprire sono anche i piatti unici di bollito di carne, salumi e verdure.

Nei dintorni di Maastricht potrete assaggiare i piatti tipici: Zoervleis (manzo marinato), Huidvleis (pasticcio di maiale) e Rommedoe (formaggio con un gusto e un aroma molto pronunciati).

Potrete degustare le varie specialità della provincia della Zelanda nel delta dell'Escaut (ostriche e cozze della Zelanda, gallette, anguille affumicate e vino di ribes).

Vi invitiamo a scoprire la nostra selezione di Logis per i vostri prossimi soggiorni nei Paesi Bassi.

Lussemburgo

Logis Hôtels - Votre séjour au Grand Duché de Luxembourg

Il vostro soggiorno nel Granducato del Lussemburgo fra natura e patrimonio preservato

Con un patrimonio architettonico preservato e la varietà dei suoi paesaggi, il Lussemburgo offre numerose attività culturali, sportive e turistiche. Seguiteci sui percorsi che portano alla valle dei sette castelli, alla Piccola Svizzera, in Mosella o nella regione delle Terre Rosse.

Un soggiorno nel Granducato del Lussemburgo nel cuore verde dell’Europa

Un soggiorno in Lussemburgo incanterà tutti gli amanti della natura e della scoperta. Appena fuori la capitale, andate a passeggiare nei frutteti del Lussemburgo. Dei campi infiniti e i due boschi di Bambësh e Grengewald sono il paradiso degli appassionati di escursioni a piedi e in bicicletta. Nel nord del paese, nelle Ardenne lussemburghesi, vi aspettano altipiani e valli boscose propizi al relax. I parchi naturali dell'Our e della Haute-Sure vi propongono numerose attività sportive. Ad est, la regione Mullerthal, chiamata anche “Petite Suisse”, vi offre un panorama eccezionale fatto di colline rocciose, foreste sontuose e rocce di arenaria attraverso le quali si aprono i sentieri per le escursioni e le piste ciclabili che si dispiegano per decine di chilometri. Gli amanti del vino percorreranno la strada dei vini che attraversa tutta la valle della Mosella costellata di piccoli villaggi viticoli ricchi di fascino. Infine nel sud del paese le terre rosse a causa del minerale di ferro estratto dalla terra testimoniano del passato siderurgico e industriale della regione.

Un soggiorno nel Granducato del Lussemburgo: patrimonio culturale e storico

Il vostro soggiorno in Lussemburgo sarà l’occasione di scoprire un patrimonio d’eccezione. Nella città di Lussemburgo, troverete un po’ ovunque vestigia più che millenarie della fortezza e una rete di gallerie sotterranee, le casematte, che corrono sotto la rocca della capitale. Proseguite la vostra visita con il Palazzo Ducale, di stile ispano-moresco, costruito nel XVI secolo, residenza del Granduca. Il paese custodisce anche un importante patrimonio religioso. Gli amanti dell’architettura ammireranno Notre Dame du Luxembourg in stile metà rinascimento e metà barocco. Nella basilica di Saint Willibrord a Echternach, una cripta ospita il sarcofago del patrone del Granducato. A Rindschleiden nelle Ardenne, l’abbazia benedettina è decorata con affreschi che risalgono ai secoli XV e XVI. Infine, gli appassionati di storia apprezzeranno i 109 castelli medievali presenti sul territorio, testimoni di un glorioso passato, alcuni dei quali, come quelli di Clervaux, Vianden o Beaufort, sono stati perfettamente restaurati, mentre altri come Dudelange, Koerich o Useldange hanno subito gli assalti del tempo. Non mancherete di recarvi nella valle dei sette castelli che raggruppa in 24 km nei dintorni di Lussemburgo i più begli esemplari dell’architettura medievale. Numerosi piccoli villaggi pittoreschi e perfettamente restaurati punteggiano il vostro percorso turistico.

La Mosella vi accoglie per un soggiorno enologico

Regione viticola, la Mosella vi invita a scoprire i suoi vini bianchi secchi e frizzanti (crémant) la cui fama ha superato le frontiere del Granducato. Nel corso del vostro soggiorno a Lussemburgo, non esitate a fermarvi nei piccoli villaggi di tradizione viticola per visitare le cantine che vi sorprenderanno per la qualità dei vitigni del territorio lussemburghese. Nel cuore d'Ehnen, imperdibile villaggio viticolo, potrete ammirare le superbe case patrizie.

Sognate di viaggiare nel Granducato del Lussemburgo? Gli hotel Logis vi accolgono tutto l’anno per soddisfare la vostra voglia di scoperta di questo magnifico paese.

Italia

Logis Hôtels - Vivez la dolce vità en Italie

Vivete la dolce vita in Italia

Il vostro soggiorno in Italia vi porta nel cuore di un paese testimone di una ricchezza artistica ancestrale. Dalle vestigia antiche di Roma e di Pompei al museo degli Uffizi a Firenze passando per la magnificenza dei palazzi veneziani, rivivete la storia di un popolo fuori dal comune.

Il vostro soggiorno in Italia alla scoperta di un patrimonio culturale e storico eccezionale.

Tiziano, Raffaello, Michelangelo, Botticelli,per citarne solo alcuni, hanno largamente operato alla costruzione del patrimonio pittorico e scultoreo italiano. Durante il vostro soggiorno in Italia, recatevi a Venezia per ammirare le sontuose facciate dei palazzi veneziani e spingete la vostra curiosità fino all’interno di questi gioielli dell’architettura del medioevo e del rinascimento, troverete soffitti in gran parte decorati d’oro fine e di affreschi sublimi. Non perdetevi il Ponte dei Sospiri che conduceva i condannati dai giudici ai carcerieri. A Murano fate una pausa nella città del vetro.

A Roma, il maestoso Colosseo, i mercati di Traiano e le terme di Caracalla vi aspettano per una passeggiata attraverso la storia antica. A Pompei, gli amanti delle vestigia romane saranno incantati dallo spettacolo della città ricoperta dalle ceneri del Vesuvio nel 79 av. C. I mosaici, le pitture e la vita sono rimasti fissati come se la catastrofe avesse avuto luogo ieri.

Un po’ ovunque nel paese, le chiese fioriscono testimoniando del fervore cattolico degli Italiani. A Roma, a Santa Maria di Trastevere, ammirerete i favolosi mosaici restaurati sotto Innocenzo III. A San Giovanni di Laterano, contemplerete la navata, lunga più di 130 metri, che ne fa la seconda chiesa di Roma per superficie. E naturalmente visiterete San Pietro, vi meraviglierete delle proporzioni fuori dal comune della cupola e del corpo dell’edificio. Non partirete senza aver visto La Pietà di Michelangelo che costituisce la principale opera artistica di San Pietro a Roma. Fate un salto alla Cappella Sistina per ammirare il Giudizio universale dipinto sul soffitto sempre da Michelangelo. Infine passeggiate per la città, esprimete un desiderio gettando una monetina nella famosa fontana di Trevi!

A Firenze, capitale mondiale dell’arte, ammirerete il Duomo e la sua cupola, ma anche Santa Maria Novella e San Lorenzo. Percorrete la Galleria degli Uffizi, gli antichi uffici dei de Medici, dove ammirerete le tele dei maestri del Rinascimento. Non perdetevi quel capolavoro d’architettura che attraversa l'Arno che è il Ponte Vecchio. Ritrovate un po’ di calma nel giardino Boboli, proprio a fianco di Palazzo Pitti, dove le sculture fiorentine e romane punteggiano il percorso.

Soggiorno in Italia: festival e carnevali

L'Italia è un paese che ama le festività. Diventate Arlecchino o Colombina durante il Carnevale di Venezia. Festa tradizionale del medioevo, questo carnevale ha attraversato i secoli e resta ad oggi un’attrazione di grande richiamo. Si svolge nel mese di febbraio. A Siena, è il palio ad attirare le folle. Ogni anno nei mesi di luglio e d’agosto gli abitanti dei quartieri della città si affrontano in una spettacolare corsa a cavallo sulla Piazza del Campo. A Milano, gli amanti d’arte lirica si recheranno alla Scala per ascoltare le più belle opere interpretate dai più grandi tenori del mondo. Numerosi festival musicali sono organizzati un po’ ovunque in Italia: a Ravello, Verona, Roma o Napoli per esempio.

Soggiorno gastronomico in Italia

Come parlare dell’Italia senza evocare il patrimonio viticolo e gastronomico del paese. Sui pendii del Vesuvio crescono le vigne i cui grappoli profumati forniscono la materia necessaria alla fabbricazione del Lacrima Christi. In Toscana, gli amanti del vino gusteranno il fiore all’occhiello della coltura viticola locale: il chianti. Lasciatevi sorprendere da un bicchiere di Brunello di Montalcino o di Vino Nobile di Montelpuciano.

Nelle trattorie e nei ristoranti, soccombete ai piaceri di un menù d’ispirazione regionale composto di volta in volta da pasta, minestrone, polenta, carpaccio accompagnato dai famosi grissini, per non parlare del risotto. In riva al mediterraneo, frutti di mare e pesci di ogni genere delizieranno il palato dei buongustai.

Un soggiorno in Italia vi tenta? Prenotate il vostro hotel ristorante Logis e scoprite i mille volti di questo paese.

Spagna

Logis Hôtels - Votre séjour en espagne

Il vostro soggiorno in Spagna

Il vostro soggiorno in Spagna sarà all'insegna del sole e della gioia di vivere, non per nulla la Spagna è la seconda destinazione turistica al mondo dopo la Francia. Potete scegliere di scoprire i monumenti e immergervi nelle atmosfere notturne delle due più grandi città del paese, Barcellona e Madrid, o andare a visitare le province della Galizia (San Giacomo di Compostela, Corogna, Vigo), dell'Andalusia (Almería, Cordova, Granada, Siviglia, Málaga) o dei Paesi Baschi (Bilbao, Guernica, San Sebastián).

Se preferite la sabbia e le notti scatenate delle stazioni balneari trendy, vi consigliamo i dintorni di Salou, Benidorm o Ibiza.

Lasciatevi trascinare dalla vostra voglia di scoperta.  

Soggiorno in Spagna: un patrimonio culturale ricco e diversificato, al crocevia tra l'Europa e il mondo arabo

Il vostro soggiorno in Spagna sarà all'insegna del sole in un'atmosfera fatta di musica e flamenco.

Le invasioni romane e arabo-persiane hanno lasciato dietro di sé tesori architettonici e siti affascinanti. Questo paese, crocevia delle civiltà europee e arabe, è culturalmente ricco e naturalmente aperto sul mondo. Il flamenco illustra perfettamente questo mix di diverse culture che si sono succedute in Spagna nel corso dei secoli.

Potrete visitare le cattedrali di Burgos, Barcellona o Granada ma anche la moschea di Cordova o i palazzi moreschi dell'Andalusia. Resterete a bocca aperta alla vista della bellezza dei giardini dell'Alhambra e dell'Alcázar.

Gli amanti della pittura potranno seguire le tracce dei grandi maestri spagnoli classici o contemporanei: El Greco, Velázquez, Goya, Miró, Picasso e Dalí

Madrid è famosa per i suoi musei straordinari: Museo del Prado, Museo della Regina Sofia, Museo Thyssen. Oltre alle sue eccezionali attrazioni culturali, Madrid offre anche tutte le animazioni di una grande capitale.

Barcellona, cuore della Catalogna, è una città dall'architettura più moderna e cosmopolita, stretta tra terra e mare, tra tranquillità e animazione.

Durante l'estate, vengono organizzate molte "ferias" un po' dovunque e la Spagna resta comunque sempre il paese della corrida.

La Spagna e le sue stazioni balneari

La linea costiera della Spagna si estende per 7883 km su due diversi bacini marini (l’Oceano Atlantico e il Mediterraneo). Il turismo balneare si è sviluppato soprattutto negli arcipelaghi e sulla costa mediterranea.

Sono state registrate in Spagna non meno di 20 "Costas". Ricorderemo qui solo la Costa Del Sol e la Costa Brava. Ovviamente, non bisogna dimenticare le Isole Canarie, un arcipelago atlantico situato a nord ovest del Sahara occidentale.

In Spagna, se da un lato gli amanti del sole e della siesta si orienteranno piuttosto verso le spiagge mediterranee, gli appassionati del surf troveranno il loro paradiso sulle rive atlantiche dei Paesi Baschi.

Il vostro soggiorno gastronomico in Spagna

Durante il vostro soggiorno in Spagna, capirete perché questo paese è famoso per il suo senso della festa. Ed il mangiar bene è parte integrante di quest'arte di vivere, per cui la cultura gastronomica tradizionale è molto ricca.

Si mangia molto più tardi che in Italia. Il pranzo (el almuerzo) si fa generalmente a partire dalle 14, mentre la cena (la cena, ma la “c” si pronuncia “s”) non comincia prima delle 22. Agli spagnoli piace molto cenare fuori.

La Spagna è il primo paese al mondo per la produzione di olio d'oliva. I salumi (jamón Serrano, chorizo, ecc.), i formaggi (di pecora e di capra) e i frutti di mare hanno un posto d'onore nell'alimentazione. Come dovunque nel Mediterraneo, peperoni, aglio, pomodori e cipolle costituiscono gli ingredienti base della maggior parte dei piatti.

Ogni regione ha le sue ricette tradizionali. Alcuni piatti si sono tuttavia imposti come piatti nazionali: la paella, la fabada asturiana, il cocido.

Oltre all'immancabile paella, potete anche degustare le tapas, che hanno un posto importante nella tradizione culinaria del penisola iberica. Tutti i caffè, i bar o i pub propongono questi deliziosi mini piatti composti da frutti di mare, chorizo speziato, olive marinate e diverse specialità locali, da annaffiare con un buon bicchiere di sangria ghiacciata, di “fino”, di “tinto” o semplicemente con una birra. A seconda della loro composizione, le tapas possono essere servite fredde, a temperatura ambiente o appena uscite dal forno.

È facile capire perché gli spagnoli adorano ritrovarsi al bar per parlare con gli amici, ascoltare musica e accennare qualche passo di danza.

Vi invitiamo a scoprire la nostra selezione di Logis per i vostri prossimi soggiorni in Spagna.

Belgio

Logis Hôtels - Votre séjour en Belgique

Il vostro soggiorno in Belgio

Il vostro soggiorno in Belgio vi promette la scoperta di un paese dai molti volti. I paesaggi atipici, l’affascinante architettura dei monumenti senza dimenticare le gustose specialità gastronomiche sono i migliori argomenti del vostro viaggio nel “piatto paese”...

Soggiorno in Belgio: scoprite un patrimonio molto vario

Il vostro soggiorno in Belgio è l’occasione per impregnarvi della bellezza di un patrimonio davvero eccezionale. A sole due ore da Parigi, Bruxelles vi svela i suoi tesori. Passeggiate lungo le strade della capitale europea e lasciatevi sorprendere dal fascino della Grand Place, dei monumenti costruiti alla fine del XIX secolo dall’architetto dell’art nouveau Victor Horta o dal museo Groeninge, nel quale potrete contemplare sei secoli di pittura fiamminga. Non mancate di recarvi ai piedi del famosissimo Manneken Pis. A Bruges, la Venezia del Nord, navigate sui canali fiancheggiando le case di mattoni rossi di stile gotico tipico della città, ammirate la sua torre e tuffatevi nell’arte dei grandi pittori fiamminghi. Durante le vostre peregrinazioni attraverso il Belgio, incrocerete sicuramente almeno una delle trentadue torri campanarie di stile romanico, gotico o barocco, testimoni della ricchezza preservata del patrimonio belga. Scoprite anche i beghinaggi fiamminghi, questi complessi architettonici costruiti nel Medioevo che comprendono case, chiese e giardini.

Il Belgio: muovetevi in un panorama sempre diverso

Per gli sportivi, amanti delle gite nella natura, il Belgio vi accoglierà per magnifiche escursioni a piedi o in bicicletta tanto nelle Fiandre che nella Vallonia. E se avete voglia d’acqua, perchè non passeggiare lungo il canale du Centre nella Provincia dell’Hainault oppure in riva al Lago d’Amore (Minnewater) nei dintorni di Bruges o lungo gli stagni d'Ixelles nei pressi di Bruxelles. D’estate approfitterete delle stazioni balneari del mare del Nord: Knokke, Blankenberge od Oostende.

Il vostro soggiorno gastronomico in Belgio

Naturalmente in Belgio potrete gustare un po’ ovunque la ricetta tradizionale delle cozze con contorno di patatine, ma sarete anche sorpresi dalla varietà di piatti tipici che potrete assaggiare nei ristoranti belgi: insalata e rognoni a Liegi, bolleke ad Anversa, waterzoi (zuppa) di pesce o di pollo a Gand. Le specialità di frutti di mare sono proposte in tutto il Belgio. Provate le lumache di mare e i gamberetti accompagnati dall’indivia belga gratinata a meno che non preferiate una carbonnade fiamminga. I golosi non mancheranno di deliziarsi con il famoso cioccolato di Bruges la cui fama supera ampiamente le frontiere del Belgio. Potranno anche recarsi al museo del cioccolato per scoprire i segreti della sua fabbricazione. Infine cosa sarebbe un pasto preso in Belgio senza un buon boccale della bevanda nazionale: la birra!

Germania

Logis Hôtels - Votre séjour en Allemagne

Il vostro soggiorno in Germania: gastronomia, patrimonio e natura

Con le sue città affascinanti, la varietà delle montagne, delle foreste e dei laghi e un calendario di festival molto attraente, la Germania si presenta come una delle destinazioni più interessanti d'Europa. Dal mare del Nord nella sua parte settentrionale alle Prealpi del Sud, il vostro soggiorno in Germania si annuncia sotto i migliori auspici fra passeggiate, degustazioni e turismo urbano...

Soggiorno in Germania: quando i prodotti locali sfilano sulla vostra tavola

Come parlare della Germania senza pensare alle salsicce di Francoforte, ai famosi bretzel di Monaco di Baviera o alle trote saporite pescate nei corsi d'acqua della Foresta Nera. Il vostro soggiorno in Germania sarà anche l’occasione per degustare le specialità dei fornai, i numerosi tipi di pane e la pasticceria, che non hanno niente da invidiare alle delizie dei loro omologhi francesi.

Gli appassionati approfitteranno delle 5000 varietà di birra prodotte nei birrifici locali. Infine gli enologi, in erba o più esperti, potranno apprezzare i profumati vitigni prodotti in riva al Reno. A fine pasto non dimenticate di ordinare un piccolo bicchiere di Schnaps, delizioso digestivo che concluderà degnamente il vostro festino.

Soggiorno in Germania: mercati tradizionali, festival e feste popolari

Se soggiornate in Germania al momento delle feste di fine anno, sarete incantati dai mercatini di Natale organizzati in numerose città. Accanto alle animazioni musicali tipiche di queste manifestazioni popolari, potrete passeggiare nelle vie dei negozi festosamente decorate per l’occasione. La Germania è anche teatro di manifestazioni culturali programmate tutto l’anno. Potrete assistere alla festa dei musei, al carnevale delle culture a Berlino oppure ai carnevali svevo-alemanni o del Reno. Non dimenticate di fare un salto alla famosa festa della birra di Monaco di Baviera che si svolge in settembre o a quella di Stuttgart.

Soggiorno in Germania nel cuore di una natura pittoresca

Dalla Baviera alla Foresta Nera passando per le rive del Reno e il lago di Costanza, il vostro soggiorno in Germania vi farà vivere momenti unici ed intensi. Gli amanti della natura saranno conquistati dalla diversità dei paesaggi tedeschi: le spiagge sulle rive lacustri, la media montagna e le cime vertiginose delle prealpi, i boschi di rara bellezza nel centro e nel sud-ovest del paese. Questa natura, ancora preservata, sembra il luogo ideale per distendervi, un invito alle passeggiate e al riposo. Se amate la bicicletta, sarete senz’altro colpiti dalla modernità e dall’abbondanza delle piste ciclabili disponibili per i vostri spostamenti. Infatti il paese è attraversato da più di 70.000 km di piste perfettamente segnalate. In Germania troverete sicuramente una natura eccezionale ricca di una fauna e flora preservate!

Germania: un patrimonio d’eccezione

Dalle piazzeforti delle rive del Reno che hanno fatto la reputazione della Germania medievale alle cattedrali del Rinascimento edificate a Costanza, Monaco di Baviera o a Aquisgrana, il patrimonio tedesco vi lascerà a bocca aperta. La diversità degli stili, dal medievale al neogotico passando per il barocco e il classico è un invito alla scoperta dell’architettura e della storia tedesca. Il vostro soggiorno in Germania potrà portarvi a Berlino dove ammirerete la ricchezza dell’architettura classica. Vedrete l’imponente porta di Brandeburgo, simbolo della riunificazione delle due Germanie, visitere il Berliner Dom, cattedrale storica con la sua splendida cupola, potrete passeggiare davanti al castello di Bellevue, residenza del presidente o nel Lustgarden, il giardino dell’isola dei musei.

Avete voglia di scoprire le ricchezze della vicina Germania? Prenotate una camera in un hotel Logis e approfittate della qualità dell’accoglienza e del calore dei vostri ospiti.

Guyana

Logis Hôtels - Votre séjour en Guyane

Il vostro soggiorno in Guyana fra modernità e costumi

Terra d’eccezione, la Guyana francese vi offre un ricco patrimonio naturale e vi invita nel cuore di una cultura unica. Vivete l’avventura di un soggiorno in Guyana prenotando un hotel Logis!

Appuntamento nel cuore della foresta della Guyana francese

Gli appassionati dei grandi spazi selvatici e preservati saranno affascinati dalla bellezza della foresta equatoriale. Scoprite una biodiversità vegetale e animale sorprendente che si estende per 8 000 000 ettari! Mammiferi, uccelli, pesci ed essenze di alberi vari hanno di che risvegliare la curiosità degli amanti della fauna e della flora. I più avventurosi troveranno il tempo di avanzare a fatica nella foresta e approfittare delle gioie del fiume che serpenteggia attraverso questo spazio naturale grandioso. In programma?  Pesca, escursione o balneazione. Nel cuore della foresta della Guyana, potreste avere la fortuna d'incontrare i popoli che abitano questo polmone verde equatoriale. A contatto degli amerindi, degli Hmongs o degli africani maroon, non perdete l’occasione di iniziarvi alle tradizioni e ai costumi ancestrali.

La Guyana francese fra storia e avventura spaziale

Approfittate del vostro soggiorno in un hotel di carattere per conoscere altre località che non mancheranno di sorprendervi. A Saint Laurent du Maroni, camminate sui passi degli ergastolani. Oggi restano alcune vestigia delle “capanne” che ospitavano i condannati. Più in là, sulle Îles du Salut (Isole della Salvezza), dimenticherete che questi luoghi hanno ospitato terribili colonie penali e vi lascerete incantare dalle bellissime acque e dai paesaggi sontuosi che si offrono al vostro sguardo. Poco lontano da questa Guyana storica, visitate Kourou e il suo centro spaziale. Gli appassionati di storia spaziale si avventureranno nel museo dello spazio. I più fortunati, potranno far salire l’adrenalina assistendo, da un posto di osservazione privilegiato, alla preparazione e al lancio di un razzo Ariane!

La Guyana francese, terra di carnevale

La Guyana, è anche una terra di Carnevale. Tutte le domeniche pomeriggio fra l’epifania e il mercoledì delle Ceneri, nelle strade di Cayenne potrete assistere alle manifestazioni della cultura creola. Parate di carri succedono alle sfilate nei costumi tradizionali, il tutto ritmato dal suono degli ottoni e dei tamburi. Divertitevi ad osservare i personaggi colorati e inverosimili: Touloulou che rappresenta la regina del carnevale, i Nég'marrons vestiti di un kalimbé o telo rosso, Zombi bayéro che rappresenta uno zombie, Jé farin tutto bianco, Bobi vestito di vecchi sacchi, Karolin in frac e tuba, Lanmo allegoria della morte, Soussouris, personaggio malefico, Diab Rouj che appare il martedì grasso. La sera, lasciatevi andare a un passo di biguine o di mazurka.

Il Carnevale in Guyana ha un forte impatto sulla frequentazione turistica. Prenotate la vostra camera in un hotel Logis e approfittate dell’allegria carnevalesca beneficiando di un soggiorno confortevole e un’accoglienza calorosa.

Rodano Alpi

Logis Hôtels - Votre séjour en Rhône-Alpes

Il vostro soggiorno nel Rodano Alpi fra fiumi e montagne

Se come Rousseau amate “i torrenti, le rocce, gli abeti, i boschi scuri, i sentieri accidentati da salire, da scendere …", partite per un soggiorno nel Rodano Alpi!

Rodano Alpi, il tratto d’unione fra la pianura e la montagna

La regione Rodano Alpi offre una curiosa combinazione, quella di un fiume e di una catena di montagne. Sottile mescolanza di fluido e d’immutabile, la regione propone tutta una gamma di paesaggi e di sensazioni. In posizione dominante sulla valle della Saône, l’umida Dombes dissemina i suoi mille stagni fino alla periferia di Lione.

Ad ovest, i vigneti della valle del Rodano hanno conquistato fama mondiale, mentre l’est s’inorgoglisce del suo Monte Bianco che domina tutta la regione. Anche il sud non manca di motivi di richiamo: la profondità vertiginosa delle gole dell'Ardèche, la falsa ostilità del Vercors, le calme distese del Vivarais.

Rodano Alpi: ossigeno e altitudine

Sui pendii delle Alpi, vi attendono più di 6000 chilometri di piste da sci. Il più grande comprensorio sciistico del mondo ha di che soddisfare gli sportivi più esperti. Chamonix, Grenoble e Albertville, star delle gare olimpiche, hanno saputo, nonostante i momenti di gloria, restare autentiche e accoglienti per tutti: quelli che adorano la neve fresca e quelli che si divertono sui dislivelli del manto erboso, in primavera e in estate, quando la regione passa dal bianco al verde.

Il giro dei laghi della Vanoise, un’escursione al monte d'Aiguille, una passeggiata nel cuore delle Cévennes dell’Ardèche... i paesaggi si susseguono sempre diversi. Come i corsi d’acqua, talora pacifici, talora furiosi.

Le acque furibonde quando scorrono con grandi balzi sulle trenta cascate del Fer à Cheval, nei pressi di Sixt in Alta Savoia, impetuose quando si riversano nelle gole, sanno ridiventare tranquille e sciabordanti sui laghi di Léman, Annecy e Nantua.

Vestigia del passato nel Rodano Alpi

Regione d’arte e di storia, il Rodano Alpi ha conservato le tracce dei suoi abitanti. Preistorici, le pitture murali della grotta Chauvet. Medievali, il sontuoso villaggio di Crémieu. Rinascimentali, la Bâtie d'Urfé o il quartiere Saint-Jean di Lione che ha vissuto il periodo d’oro della seta.

Da non perdere anche il castello dei Duchi a Chambéry, i forti della Maurienne, il castello di Tournon in Ardèche che veglia al contempo sulla città e sul Rodano, l’abbazia cistercense d'Aiguebelle nella Drôme...

Sapore di bouchon nei ristoranti del Rodano Alpi

Nei vostri menù troverete: la raclette, la fonduta e i vini della Savoia, le quenelles con salsa Nantua, il pollo di Bresse alla panna, il gratin dauphinois. Senza dimenticare i delicati ravioli di Romans. La regione ha visto nascere grandi cuochi di chiara fama.

Lione preferisce invitarvi nei suoi bouchon (locali tipici), dove molto semplicemente il palato si delizia con salsicce calde – al naturale, al tartufo o al pistacchio – e con le trippe che qui vengono chiamate "le tablier de sapeur". Due piatti che si ritrovano in tutte le buone tavole, accompagnati da un bicchiere di Beaujolais o da un côtes du Rhône scelto con cura.

Scoprite il Rodano Alpi, una regione dalle mille sfaccettature e prenotate il vostro soggiorno in un hotel ristorante Logis.

PACA

Logis Hôtels - Votre séjour en Provence Alpes Côte d’Azur

Il vostro soggiorno in Provenza Alpi Costa Azzurra all’insegna della diversità

Volete vivere momenti di evasione in Provenza Alpi Costa Azzurra? Soggiornate nella regione più visitata della Francia e approfittate della varietà dei suoi centri d’interesse: le cicale sotto vento, le terrazze di ulivi, i campi di lavanda, l’alta montagna e il mare azzurro… A voi scegliere fra tutte queste Provenze.

Provenza Alpi Costa Azzurra: storia, geografia e botanica

Il vostro soggiorno in Provenza Alpi Costa Azzurra è l’occasione per scoprire secoli di storia. Colonia greca, provincia romana annessa dai Franchi e poi di volta in volta regno, marchesato, principato e contea... la regione è diventata provincia francese solo nel XVI secolo.

Dal Ventoux alla Camargue, dal Comtat Venaissin alle gole del Verdon, dall’alta valle del Queyras alle spiagge dell'Esterel... come evocare una sola provenza? Da nord a sud, le pianure del Rodano e della Durance sono dominate dalle Alpilles, la Sainte-Victoire, la montagna di Lure, la Sainte-Baume, il Lubéron, les Maures, l'Esterel... I massicci des Ecrins, del Ventoux e del Mercantour si perdono nelle Alpi del sud.

Questa diversità dei rilievi va di pari passo con la varietà di una foresta che copre cinque dipartimenti: abeti, abeti rossi e larici nelle zone montagnose; ulivi, cipressi e lavande sulle colline; platani e pini domestici in riva al mare.

Provenza Alpi Costa Azzurra: i pittori vi hanno eletto domicilio!

Il vostro soggiorno in Provenza Alpi Costa Azzurra vi permetterà anche di ammirare la luce della regione, ancora più pura e nitida nei giorni in cui soffia il mistral. Questa luce ha conquistato i pittori. Perchè non partire dal monte Ventoux, belvedere da cui Joseph Meissonier schizzò le fini arcate della Città dei Papi?

Poco più a sud, Saint-Rémy-de-Provence ispirò Van Gogh, triste inquilino degli ospizi del villaggio. Sulla strada d'Aix-en-Provence, continuate fino a Martigues, città amata dagli avanguardisti Dufy e Picabia, che posarono il loro cavalletto sulle rive dello stagno di Berre. A Marsiglia, Saint-Tropez o Tolone, respirate i paesaggi marini di Cézanne, Manguin o Courdouan...

La Provenza Alpi Costa Azzurra, un paesaggio incantevole e vario

Il fascino della Provenza, significa anche dover scegliere: fra la Camargue, Marsiglia e le sue calanche, le stazioni balneari del Var, le essenze profumate dell’entroterra...

Da Saintes-Maries-de-la-Mer, molto visitata in estate, seguite la strada di Cacharel in direzione di Pioch Badet, per la bellezza dei paesaggi. Ad Arles, è bello andare a spasso lungo i nostalgici Alyscamps e a Roussillon, soprannominata "Delphes la Rouge" da Jean Vilar, ammirate l’infuocarsi del cielo al tramonto.

Il vostro soggiorno in Provenza Alpi Costa Azzurra vi porterà ad Avignone e la sua rue du Vieux Sextier, poi a Aix-en-Provence, lungo il corso Mirabeau, dove farete una scappatina a Jas-de-Bouffan per immaginare Cézanne all’ombra degli alberi nella sua casa di campagna...

Non privatevi delle bellezze nascoste e arretrate rispetto al litorale. Partendo da Orange, raggiungete Carpentras raccolta dietro le sue mura, poi Gordes la cui roccaforte è decorata con tele e disegni di Vasarely, o Apt rinomata per la sua frutta candita e i suoi articoli in vimini.

Altre soste durante il vostro soggiorno in Provenza Alpi Costa Azzurra: Manosque, cara a Giono e Draguignan, per la grazia che emanano i dintorni. Senza dimenticare l’Abbazia del Thoronet a sud, le gole del Verdon a nord e le alture di Nizza dove, nuovamente, bisognerà scegliere fra la valle della Vésubie e la valle della Tinée nota per i suoi Penitenti bianchi. I più coraggiosi si spingeranno fino alle valli delle Meraviglie e della Roya.

Artigianato e sapori in Provenza Alpi Costa Azzurra

Da Moustiers per le sue maioliche ad Aubagne per le ceramiche, dalla Camargue per la selleria al Queyras per l’ebenisteria... Sulle strade della Provenza, durante il vostro soggiorno gastronomia, apprezzerete il sapore dei piatti conditi con una punta d’aglio, un filo di olio d’oliva, il profumo del basilico – pensate all'aïoli, l'anchoïade, la bouillabaisse -, o la dolcezza dei calissons d'Aix, dei torroni del Sisteron, il miele e la cioccolata di Puyricard.

Per ricordare l’accento tutto l’anno, rileggete i maestri: Mistral e Pagnol, Giono e Daudet, Zola e Arène...

Voglia di sole e di una regione di una ricchezza eccezionale? Prenotate il vostro hotel ristorante Logis e lasciatevi incantare dalle mille attrative della Provenza Alpi Costa Azzurra.

Poitou Charentes

Logis Hôtels - Votre séjour en Poitou-Charentes

Il vostro soggiorno nel Poitou-Charentes: natura, tradizioni e futurismo

Sognate un soggiorno nel Poitou-Charentes? Bagnata dall’oceano, la regione più soleggiata dell’ovest vi invita ad approfittare delle sue spiagge di sabbia fine.

A meno che non preferiate viaggiare nel tempo, fra monumenti romanici e Futuroscope…

Tintarella nel Poitou-Charentes

Royan lanciò la moda dei bagni in mare sin dal XIX secolo. Oggi le sue cinque spiagge, protette dai venti dell’ovest, continuano ad attirare tutti gli amanti dei piaceri della balneazione, della sabbia e del sole.

Non lontano, Saint-Georges de-Didonne e Saint-Palais bordate di pini e di lecci, Meschers annidata fra due falesie di fronte all’estuario della Gironda, e più a nord Fouras, Châtelaillon, La Palmyre... Ci si bagna lungo tutta la costa in queste stazioni dal fascino familiare dove s’incrociano marinai, surfisti e costruttori di castelli di sabbia.

Al largo, scoprite le isole di Ré, d'Aix e d'Oléron, le loro spiagge infinite, il cielo luminoso e la vegetazione meridionale. Nell’isola di Ré bisogna circolare in bicicletta per osservare, fra la diga e la palude invasa dalla salicornia, gli aironi e le bernaccie...

A Oléron, nelle capanne degli ostricoltori, degusterete le celebri ostriche di Marennes-Oléron che devono il loro colore verde ad una piccola alga, la Haslea ostrearia. Di Aix, conserverete il ricordo di una piccola isola senza auto con stradine fiorite di malvarose. In lontananza il forte Boyard...

Escursioni nel Poitou-Charentes

Non lontano dalle spiagge del litorale, andate a passeggiare nelle città cariche di storia: La Rochelle e il suo vecchio porto sorvegliato da tre torri medievali; Rochefort la cui Corderie royale fiancheggia la Charente; Brouage, vecchio porto fortificato dedicato al commercio del sale e ormai abbandonato dal mare in mezzo alle paludi; Saintes, città millenaria dalle bianche facciate; La Roche-Courbon e il suo castello sulla strada dei Tesori di Saintonge...

Potrete anche risalire la valle della Charente, da Rochefort a Angoulême, a bordo di una piccola chiatta e sentire la marea che si manifesta fino a Saint-Savinien, da visitare per il suo vecchio porto fluviale e la sua chiesa col campanile a pianta quadrata. Infine si arriva a Cognac.

Su tutti i cartelli e le insegne le grandi case vi propongono di scoprire le loro cantine e farvi conoscere i loro segreti: elaborazione, invecchiamento e storia. Da non mancare per il piacere e la voglia di apprendere senza dimenticare che senza la goffaggine di un viticoltore che, quattro secoli fa, bruciò due volte il suo vino nell'alambicco, il cognac non esisterebbe.

Dall’arte romanica al Marais Poitevin

Fate conoscenza con il patrimonio del Poitou-Charentes! Testimonianza di un’architettura nata sul cammino di Santiago di Compostela, circa seicento edifici romanici, costruiti fra il X e il XII secolo, rievocano la vita quotidiana, le credenze e le chimere del Medioevo.

Ad Angoulême, bisogna vedere i settanta personaggi della cattedrale Saint-Pierre, fermarsi a Poitiers, davanti alla facciata di Notre-Dame-la-Grange, visitare Saintes, Chauvigny, Saint-Savin-sur-Gartempe, Melle, Aulnay...

Fra la Vendée e Poitou, fino al 600 si estendeva un golfo marino, il golfo dei Pictons. I monaci cistercensi decisero di prosciugarlo e contribuirono a creare la fisionomia del Marais Poitevin. Si consiglia di esplorarlo affittando una barca: niente di meglio di un’imbarcazione piatta guidata da un barcaiolo per infiltrarsi in questo dedalo di conches, di canali e di chiuse dove pullulano anguille, carpe, sandre, pesci persici e altri lucci.

Il Poitou-Charentes, terra tradizionale e futurista

In ogni stagione si può visitare il Futuroscope di Poitiers: immagini interattive, in rilievo, a 360°... Una volta storditi da queste tecnologie del futuro, cosa c’è di più rassicurante di un ritorno alle origini a base di specialità, per esempio gustando queste lumachine grigie che gli abitanti della Charente chiamano cagouilles e quelli di Poitevin lumas, e assaporando altre preparazioni tipiche come l’éclade o la mouclade di cozze o la chaudrée e i fagioli mojettes...

Avete voglia di scoprire il Poitou-Charentes? Prenotate il vostro alloggio negli hotel ristorante Logis della regione e lasciatevi trasportare dall’incantevole cornice della vostra destinazione.

Piccardia

Logis Hôtels - Votre séjour en Picardie

Il vostro soggiorno in Piccardia nel cuore di una natura regale

Clodoveo I a Soissons, Ugo Capeto a Senlis e a Noyon… dal gotico primitivo al gotico fiammeggiante, il vostro soggiorno in Piccardia vi permette di scoprire interi periodi della storia di Francia.

La Piccardia, sui passi dei re

Potrete scegliere la Strada Storica dal romanico al gotico, che attraversa le foreste reali dell'Oise, la Strada del Giglio di Francia e della Rosa di Piccardia, che porta da Saint-Denis a Boulogne-sur-Mer, la Strada dei Valois, dal Campo del Drappo d’oro o degli Arcieri… il vostro soggiorno in Piccardia metterà la storia in primo piano.

Lasciatevi guidare dai siti neolitici alle fortezze celtiche, dal più grande parco archeologico della Francia, a Samara, ai sotterranei-rifugio di Naours, dalle roccaforti alle abbazie… senza dimenticare le sei cattedrali della Piccardia: la “Bibbia di pietra” d'Amiens, classificata dall'Unesco, quella di Laon così aerea, e Beauvais, “Partenone dell’architettura”...

La Piccardia, una regione di feste golose

La Piccardia, regione del buon vivere, sa anche festeggiare la storia a suo modo: ricostruzioni storiche, fuochi di San Giovanni, festa dei fiori, serate di fuochi d’artificio o di premi ippici a Chantilly…

Goloso o gastronomico, il vostro soggiorno vi riserverà liete sorprese: paté d’anatra ad Amiens, torta al formaggio maroilles nella Thiérache, crostacei e molluschi nella baia della Somme, rissoles a Laon, croustillons a Saint-Quentin, frutti rossi a Noyon e panna a Chantilly.

Il vostro soggiorno in Piccardia fra svaghi e natura

In barca o sui “bateaux à cornets” (barche a fondo piatto), navigate sui canali (hortillonnages) d'Amiens. Ammirate le migliaia di uccelli della baia della Somme o della riserva botanica della palude di Cessières.

Gli spazi verdi della Piccardia vi propongono anche numerose attività sportive: passeggiate in calesse, golf, escursioni a piedi, in bicicletta, pesca, caccia, e naturalmente equitazione... Infatti in Piccardia il cavallo è re e Chantilly, che ospita “il museo vivente del cavallo”, è la capitale dell’equitazione francese. Lasciatevi tentare da un soggiorno escursione.

Dai viali per passeggiate a cavallo di Compiègne ai prestigiosi campi da corsa, dai centri equestri ai siti di allenamento dei purosangue, capirete perchè la regione è fiera delle sue migliaia di cavalli e in modo particolare della razza “Henson”, 100 % regionale.

La Piccardia sul filo dell’acqua

Milleduecento chilometri di fiumi percorrono i tre dipartimenti della Piccardia. I canali del nord - Péronne-Noyon, Saint-Quentin-Chauny, dall'Oise a l'Aisne, dell'Ourcq – attraversano paesaggi molto diversi. I pescatori saranno tentati di lanciare l’amo negli stagni della Somme, nella valle di Noye, nella Thiérache, nel Soissonnais, nell'Oise...

Il litorale attirerà gli amanti degli sport nautici conquistati dalle lunghe spiagge di sabbia fine, la vista della baia della Somme, le file di ciottoli e le belle falesie di gesso.

Se avete sete di natura e di momenti di svago, prenotate il vostro soggiorno in Piccardia in uno degli hotel ristorante Logis repertoriati nei tre dipartimenti che compongono la regione.

www.logis-somme.com/

http://www.logishotels.com/hotel/picardie/index.html

Pays de la Loire

Logis Hôtels - Votre séjour dans les Pays de la Loire

Il vostro soggiorno nei Paesi della Loira fra turismo verde e blu

Il vostro soggiorno nei Paesi della Loira vi trasporta nel cuore della misteriosa Brière, della Venezia verde, dei villaggi trogloditi e vi impressiona con i suoi canti gregoriani e la sua arte popolare fantastica.

Turismo verde nei Paesi della Loira

Tanta acqua in programma nel vostro soggiorno nei Paesi della Loira! Non meno di 400 km di fiumi navigabili vi aspettano per lunghe crociere su piccole chiatte o peniche, in barca o in foigouille. Scenderete lungo la Mayenne, il Maine, la Sarthe, l'Oudon... senza dimenticare l'Erdre bordata da manieri e fantastiche dimore come le “Folies Sifflait”, affascinanti ed eccentriche, con i loro padiglioni a trompe-l'œil e le scale che non portano da nessuna parte.

E quindi la Loira, da scoprire a bordo di una gabare, questa imbarcazione a fondo piatto e vele quadrate ereditata dal XIX secolo. Ad ovest di Nantes, la misteriosa Brière, con le sue torbiere e i canali che si estendono per 20.000 ettari, si visita anche su una chiatta a partire da Trignac o da St-Liphard.

In questo paradiso di uccelli come il basettino, la folaga e il pettazzurro, visitate la Maison de l'Eclusier e, soprattutto, il piccolo villaggio di Kerhinet: i suoi rustici col tetto di canne e di giunchi della palude gli danno un’aria da racconto fantastico. Sull’altra riva del fiume, il lago di Grand-Lieu, una delle più belle riserve naturali d’Europa, ospita la garzetta, il canapiglia e nel mese di luglio si copre di ninfee.

Più a sud, il Marais Poitevin (la zona acquitrinosa del Poitou), con i suoi piccoli campi bordati di canali, attira tutti i migratori, uccelli di passaggio e turisti sensibili al fascino della "Venezia verde".

Il vostro soggiorno nei Paesi della Loira: in bicicletta, a cavallo o in auto

Poco lontano, la città di Fontenay-le-Comte conosciuta per la sua associazione con Rabelais, la città di Vouvant, impregnata della leggenda di Melusina, i castelli di Pouzauges e di Tiffauges, feudi di Gilles de Rais, detto Barbablù, sono tante occasioni per esplorare la terra vandeana.

Verso Anjou, il Parco orientale di Maulévrier ospita la filosofia buddista, il Giardino delle rose di Doué-la-Fontaine diffonde il suo profumo, mentre a Fontevraud dorme per sempre la bella Eleonora d'Aquitania. Nel Maine-et-Loire bisogna scendere sotto terra per vedere i "troglo" di Rocheminier e le creature bestiali scolpite nella caverna di Dénezé-sous-Doué, visitare a Noyant-la-Gravoyère la "Miniera blu" e le sue vene d’ardesia.

Di passaggio nella Sarthe, quando le volte gotiche dell’abbazia di Solesmes risuonano dei più bei canti gregoriani, regna un’atmosfera carica di spiritualità. Proseguendo nella valle, Malicorne, rinomata per le sue ceramiche e porcellane, apre i suoi laboratori ai curiosi.

Nella Mayenne, sarà bello passeggiare per le stradine di Sainte-Suzanne, delizioso borgo medievale, e sorprendervi a Cossé-le-Vivien, di fronte alla fortezza dell’arte fantastica firmata Roger Tatin.

Le capitali regionali meritano una tappa: i vecchi quartieri medievali e il museo dell'Automobile a Mans, l’arazzo dell'Apocalisse a Angers, la Scuola di cavalleria  a Saumur, il museo di Giulio Verne e il passaggio Pommeraye a Nantes...

Il turismo blu, imperdibile nei Paesi della Loira

Infine il mare e le lunghe spiagge di La Baule, la Tranche e Saint-Jean-de-Monts, il fascino delle isole d'Yeu e di Noirmoutier che è piacevole raggiungere dal Passaggio del Gois con la bassa marea. L'Ocearium del Croisic dove coabitano, in 600 m3 d’acqua di mare, scorfani, pinguini e squali vari.

Ideale per ritrovare la forma, con i suoi sei centri di talassoterapia, il litorale è anche il paradiso dei golfisti e dei navigatori da diporto. Vi soffia un’aria carica di iodio che stimola tutti gli appetiti.

Dopo aver degustato salmoni e lucci al burro bianco, anguille grigliate al sarmento, rillettes del Mans e chateaubriant, di fronte ad un piatto di frutti di mare e ad un bicchiere di vino della Loira, non rimane che lasciarsi deliziosamente inebriare dall’aria marina.

Lasciatevi incantare dalla ricchezza della regione Paesi della Loira e approfittate di un soggiorno in un hotel ristorante Logis.

Alta Normandia

Logis Hôtels - Votre séjour en Haute-Normandie

Il vostro soggiorno in Alta Normandia fra paesaggi tipici ed eredità del passato

Là dove il verde bocage si perde nel blu della Manica, l’Alta Normandia ci invita a coltivare la memoria e a visitare il suo patrimonio.

L’Alta Normandia offre un patrimonio eccezionale

Il vostro soggiorno in Alta Normandia vi porterà a Dieppe, decana delle stazioni balneari francesi. Frequentata dall’aristocrazia per i suoi bagni, la città si allarga rapidamente alla campagna vicina. Si scopre allora il fascino di Varengeville. Prima di morirvi, Georges Braque firmò le vetrate della sua chiesa.

Gli appassionati di fari non perderanno quello di Cap d'Ailly a Sainte-Marguerite, prima di avventurarsi nelle gole di Petit-Ailly, per poi procedere lungo la Costa d’Alabastro strappata al mare e percorrere le valleuses (valli scavate nella scogliera) del Pays de Caux.

Scoprite Le Havre di fronte a Honfleur, da una parte e l’altra dell’estuario, e percorrete il ponte di Normandia, lungo quanto gli Champs-Elysées. Il vostro periplo in Alta Normandia vi dà quindi appuntamento al forte di Sainte-Adresse, che in loco hanno soprannominato "Cappello di Napoleone". Con il cielo sereno questo luogo offre uno dei più bei punti di vista sulla costa del Calvados.

In seguito potrete percorrere la strada delle abbazie che permette di risalire da Havre a Rouen. Da scoprire, partendo da Trait, la foresta di Brotonne, annidata nei meandri del fiume. Poco più in là, a Caudebec, il mascheretto s’infrange in modo spettacolare durante le grandi maree dell'equinozio.

A Giverny, vi colpirà la raffinatezza della casa "rosa e verde" di Claude Monet, a meno che non preferiate sognare in riva allo stagno delle Ninfee coperto di questi graziosi fiori. Costeggiando le rive della Senna, una strada collega Rouen a Vernon. Il vostro soggiorno in Alta Normandia vi porterà infine verso le curiosità del Vexin normanno: i sassi di Gargantua, la costa dei due amanti, le chiuse di Amfreville...

Alta Normandia: le cicatrici della storia

Approfittate del vostro soggiorno in un hotel di carattere per conoscere altri luoghi che non mancheranno di sorprendervi. A Rouen e a Evreux sussistono vestigia miracolosamente sopravvissute alla Guerra dei Cent’anni. Gli amanti del pittoresco apprezzeranno i dintorni dell'Abbazia del Bec-Hellouin, fondata dal cavaliere anacoreta, e le piccole chiese decorative della pianura del Neubourg e dell’altopiano del Roumois che emergono dalle ombrose fronde dei cimiteri. Le tipiche case con travature lignee a vista della vecchia Rouen si ricordano ancora del processo a Giovanna d’Arco.

Château Gaillard, edificato a Andelys da Riccardo Cuor di Leone, domina con il suo mastio la valle della Senna. Le vecchie rovine gallo-romaniche d'Evreux, bagnate dall'Iton, contrastano con l’architettura moderna di una città ricostruita nel dopo guerra.

Il vostro soggiorno gastronomico in Alta Normandia

In tutte le buone trattorie, gli chef vi proporranno i prodotti locali: l’anatra al sangue a Rouen, la sogliola alla dieppoise sulla costa... Durante il loro soggiorno in Alta Normandia gli amanti dei crostacei e dei frutti di mare si delizieranno con cozze, astice e ostriche.

Nessuno resisterà alla promessa di una croccante torta alle mele accompagnata da un bicchiere di buon bère, questo sidro molto dissetante che resta quieto nella bottiglia ed esce leggermente spumeggiante.

Distraetevi in Alta Normandia e prenotate il vostro soggiorno in un hotel ristorante Logis della regione.

Bassa Normandia

Logis Hôtels - Votre séjour en Basse-Normandie

Il vostro soggiorno in Bassa Normandia, con i piedi nell’acqua...

Meravigliosamente contraddistinta dal Mont Saint-Michel, la Bassa-Normandia nasce là dove la Senna si getta nella Manica. La sua Costa fiorita contrasta con le lunghe spiagge dello sbarco e le coste talvolta scoscese del Cotentin. Una terra da scoprire, come sfogliando le pagine di un libro…

Le spiagge ricche di ricordi della Bassa Normandia

Lo sbarco ha lasciato dietro di sé alcuni itinerari carichi di ricordi. Tuttavia, del muro dell’Atlantico, resta solo un fronte mare battezzato Côte de Nacre (Costa di Madreperla). Fra l'Orne e la Vire quattro spiagge - Sword, Juno, Gold, e Omaha – si estendono su più di 120 km. Prima di andare a passeggiarvi, il vostro soggiorno in Bassa Normandia vi porterà a visitare Caen e il suo Museo per la Pace. Questo sobrio Memoriale vi propone di rivivere, su grande schermo, la battaglia di Normandia vista dal lato degli alleati e dal lato tedesco.

All’uscita della città, due strade portano a Bayeux e alla famosa tappezzeria detta della regina Mathilde. La prima, quella che porta all'Abbazia d'Ardenne preferisce alla guerra le meraviglie del romanico e del gotico, si consiglia di far tappa a Rots, Sequeville en Bessin o Norrey. Il circuito dell'Odon invece lascia spazio alla rievocazione degli accaniti combattimenti che costarono molte vite agli Inglesi. Un consiglio, fermatevi in una fattoria vicina al castello di Fontaine Etoupefour per degustare del sidro o del pommeau fresco e frizzante, prima di ripartire verso la costa per raggiungere l’austera Omaha Beach.

Lungo la spiaggia, una strada porta al cimitero americano, da dove si contempla la valle del Ruquet e la strada aperta dalle unità del Genio. A nord-ovest, il villaggio di Sainte-Mère-Eglise rende omaggio ai paracadutisti americani caduti per liberare la Francia.

La strada del Mont Saint-Michel, da non perdere in Bassa Normandia

Ruota e figura di prua del drakkar normanno, il dipartimento della Manica affronta a ponente le ultime onde atlantiche mentre a levante si apre il giardino chiuso della baia di Seine.

Per scendere in pellegrinaggio al Mont Saint-Michel, non privatevi del piacere di attraversare questa lingua di terra che è il Cotentin. Sulla strada, perché non navigare partendo da Saint-Vaast, fino all’isola di Tatihou, per visitare il museo marittimo e approfittare delle dune e delle spiagge estese, territorio di predilezione degli uccelli. Di ritorno sulla terraferma, fate una deviazione al castello di Tourlaville, a 5 km ad est di Cherbourg, anche solo per conoscere la storia degli amanti Ravalet.

Il vostro soggiorno in Bassa Normandia vi permetterà anche di approfittare del fascino della cittadina di Valognes e di andare fino al forte di Pirou, facendo una sosta presso la chiesa di Barneville-Carteret e l’abbazia di Lessay che per molti fu l’ultimo rifugio.

La Bassa Normandia da Honfleur a Trouville

Molto più a nord, e a poche miglia dall’estuario, Honfleur e i suoi edifici affilati propongono banchi di frutti di mare. A sud, Deauville e Trouville, regine della festa e del gioco vi invitano a tentare la fortuna: casinò, corse... Per dei momenti d’evasione la cornice normanna e la costa fiorita fanno parte degli itinerari da non perdere.

La gastronomia normanna: panna e burro

Come Barbey d'Aurevilly, gustate la cucina normanna: scaloppina normanna con crema al vino, ostriche e cuori di mare di Courseulles e di Saint-Vaast, omelette della Mère Poulard al Mont Saint-Michel per il vostro soggiorno gastronomia.

Avrete poi tutto il tempo di sgranchirvi le gambe percorrendo la strada dei giardini e dei parchi che attraversa l'Orne, il Calvados e la Manica. Un itinerario che permette di scoprire una Normandia esotica a Plantbessin e Beaumont-Hague, classica a la Mansart al castello di Brécy e lussuosa dalle parti di Granville.

Prenotate il vostro prossimo soggiorno in Bassa Normandia negli hotel ristorante logis e approfittate di un’accoglienza personalizzata e conviviale in una cornice al contempo affascinante e calorosa.

Nord Pas De Calais

Logis Hôtels - Votre séjour en Nord-Pas-de-Calais

Il vostro soggiorno nel Nord-Passo di Calais: scoprite il calore del nord!

Dalle colline cariche di storia dell’Artois a quelle verdeggianti dell’Avesnois, dalle torri campanarie delle città fortificate ai fari che sorvegliano la Costa d’Opale preservata, passando per i mulini abbarbicati sui monti delle Fiandre, salirete più in alto per ammirare tutte le ricchezze del Nord-Passo di Calais. Ricchezze naturali o culturali, urbanistiche o umane, storiche o gastronomiche, tocca a voi scoprirle durante il vostro soggiorno nel Nord-Passo di Calais…

Il Nord-Passo di Calais, una natura generosa e diversificata

140 km di spiagge di sabbia fine e di dune selvatiche bordano la Manica e il Mare del Nord: il paradiso degli amanti del surf e dei carri a vela e, nel mezzo, le falesie vertiginose dei due capi, Blanc Nez e Gris Nez, classificati a giusto titolo Grand Site National.

680 km di canali e di fiumi navigabili formano la rete fluviale più densa della Francia, mentre l’acquitrino di Saint-Omer è noto per sua la fauna e flora d’eccezione. Nel cuore dell’Avesnois, il lago del Val Joly, con i suoi 180 ettari, accoglie ormai una stazione turistica annidata in uno scrigno di vegetazione. Infine tre Parchi naturali regionali e 3200 km di percorsi d’escursione da percorrere a piedi, a cavallo o in bicicletta.

Il Nord-Passo di Calais, una terra carica di gioie e di pene

Il vostro soggiorno nel Nord-Passo di Calais vi porterà dalle torri campanarie classificate Patrimonio mondiale dell’umanità alle cittadelle erette nel XVII secolo da Vauban per proteggere le frontiere conquistate da Luigi XIV. Impossibile non ricordare i numerosi conflitti che hanno segnato queste contrade. Bouvines, Azincourt, Malplaquet, Vimy, Dunkerque… altrettante battaglie che risuonano ancora nelle coscienze. Un po’ ovunque camminerete lungo i sentieri della memoria che ripercorrono i combattimenti della prima e seconda guerra mondiale. Con la prospettiva del Louvre-Lens, che aprirà nel 2011, il Bacino Minerario rivive interamente e si offre una nuova destinazione.

Città culturali e festività nel Nord-Passo di Calais

I curiosi avranno di che occupare il proprio tempo con il Palazzo delle Belle Arti di Lille, uno dei principali musei francesi, la Piscine di Roubaix, la cava di Wellington ad Arras, Nausicaä a Boulogne-sur-Mer e non meno di 46 musei francesi. Non si tratta di una leggenda, gli “Ch’tis”, come vengono affettuosamente chiamati gli abitanti di questa regione, sanno ricevere e far festa. E non solo a Bergues, dove è stato girato il film di successo “Giù al nord”! I carnevali di Dunkerque e di Cassel, la festa di Gayant a Douai, la Braderie di Lille, la Brocante di Maroilles, le occasioni per testare il calore della gente del nord sono tante. Una convivialità che si ritrova anche nella gastronomia regionale. Per verificarlo, niente di meglio di una pausa golosa in una bettola, dove la carbonade fiamminga, le patatine fritte e le varie birre del nord vi saranno servite in un’atmosfera speciale.

Abbandonatevi al fascino del Nord-Passo di Calais e prenotate il vostro soggiorno in un hotel ristorante Logis per approfittare pienamente delle attrattive turistiche della regione.

Midi Pirenei

Logis Hôtels - Votre séjour en Midi-Pyrénées

Il vostro soggiorno nel Midi-Pirenei, nel cuore di una terra al contempo selvatica e accogliente

Il vostro soggiorno nel Midi-Pirenei fra Conques, l’abbazia benedettina che veglia sull'Aveyron e Saint-Bertrand-de-Comminges, grandiosa cattedrale annidata ai piedi dei Pirenei, vi permetterà di visitare una regione che ispira grazia e serenità.

I Midi-Pirenei: terra d’emozione

Maestosa, la cattedrale di Rodez si staglia fra il blu del cielo e quello delle montagne. Impressionante, il Pic du Midi, bastione avanzato del massiccio dei Pirenei, contempla le terre basse. Da Puylaurens, vecchio villaggio del Tarn, compare la barriera che va dal Canigou catalano ai monti del Béarn.

Il vostro soggiorno nel Midi-Pirenei sarà l’occasione di farvi trasportare dall’emozione... alla vista di un semplice ovile fra le scure montagne di Aubrac, o nel vecchio Quercy, quando una notte estiva rievoca le cavalcate di Enrico Plantageneto verso Rocamadour.

Ovunque sentirete il soffio della storia: nelle vallate sul fianco delle quali si abbarbicano i villaggi fortificati come Saint-Cirq-Lapopie, cittadella del Lot; nell’Aveyron, là dove la natura è ancora intatta; intorno alla cattedrale d'Albi che veglia sul paese cataro; nell'Ariège di Gaston Phoebus che fece di Foix la città più temuta del Midi; nella regione Bigourdan, terra di montanari fieri e ribelli; in Gascogna, un tempo oggetto delle brame di un re d’Inghilterra finalmente più guascone del suo “cugino” francese.

Il Midi-Pirenei: terra d’accoglienza

La terra d’Oc, costruita sulla disgrazia di un conte di Tolosa, sui saccheggi del Principe nero, sugli orrori delle guerre di religione, ha da allora asciugato le sue lacrime. Questa terra ha saputo conservare una natura intatta, aperta all'autan, questo vento di follia che turba l’animo degli uomini.

Da queste parti quando sentite dire "sono guascone", o "ariégeois", "aveyronese", o "tolonese", non si tratta di campanilismo, ma dell’affermazione di un’identità profonda, di una dichiarazione estetica. Le testimonianze sono sorprendenti: dimore tipiche, castelli, cattedrali...

Talvolta questo gusto raffinato si tinge di misticismo. A Rocamadour, migliaia di credenti venivano un tempo in cerca di guarigioni e indulgenze... Oggi, Lourdes accoglie quanti attendono un miracolo dalla Vergine.

Tolosa, città capitale del Midi-Pirenei

Il vostro soggiorno nel Midi-Pirenei vi porterà a Tolosa, fedele al suo passato, illanguidita lungo la sua Garonne, rassicurata dalla guglia millenaria di Saint-Sernin, la più vasta basilica romana d'Occidente. Ma Tolosa è anche una vera capitale, moderna, tecnologica, alla punta dell’aeronautica.

Nel medioevo, un’arte di vivere, di pensare e di creare fece della città e della sua regione il faro culturale dell’Europa. Questa civiltà traeva la sua ricchezza da un fruttuoso commercio, da cui il soprannome "il paese di cuccagna". Oggi resta la propensione a far festa.

A Foix, la popolazione si mobilita per organizzare delle "giornate medievali", uno dei grandi spettacoli dell’estate. Cordes organizza la festa del "Grande Falconiere". A Marciac, nel Gers, si svolge uno dei festival jazz più rinomati del mondo. A Toulouse, il festival "Musica d’estate" nel chiostro dei Giacobini, è diventato una tradizione. Assisterete con piacere agli interminabili terzi tempi di rugby...

E soprattutto non resterete a stomaco vuoto: prosciutto d'Orthez, salmone raro di Navarrenx, garbure bernese, gallina ripiena d’Ariège, i famosi formaggi di pecora...

Prenotate senza tardare il vostro alloggio fra gli hotel ristorante Logis selezionati per il comfort e la qualità dell’accoglienza.

Limosino

Logis Hôtels - Séjour en Limousin au cœur des traditions

Soggiorno nel Limosino nel cuore delle tradizioni

Villaggi medievali, chiese di granito, campagna boscosa e ondulata… un soggiorno nel Limosino conquisterà tutti gli amanti della natura e della scoperta.

Il Limosino è fatto di terra e di acqua

Chi ama camminare e fare escursioni avrà l’imbarazzo della scelta fra tanti paesaggi straordinari: l'altopiano di Millevaches, le dolci pendenze di Monédières, le gole scavate dalle acque vive della Corrèze, della Vézère e della Dordogne...

Senza dimenticare migliaia di chilometri di fiumi, stagni e numerosi specchi d’acqua attrezzati per le attività di svago. I laghi di Vassivière, di Bort-les-Orgues, di Neuvic e di Saint-Pardoux faranno la gioia dei pescatori e dei surfisti...

Il Limosino è segnato dalla storia

Sulle alture della regione, numerose fortezze ricordano le rivalità che opposero i re di Francia ai re d’Inghilterra e ai duchi di Borgogna. Dalle rovine del castello di Châlus, dove trovò la morte Riccardo Cuor di Leone, a quelle di d'Oradour-sur-Glane, villaggio martire della seconda guerra mondiale, la storia ha lasciato il segno.

La strada Riccardo Cuor di Leone e la strada del Ventadour sono punteggiate da castelli che rievocano il passato. Proprio come i villaggi medievali che visiterete: Collonges-la-Rouge, Turenne, Curemonte en Corrèze, Mortemart en Haute-Vienne.

Le tradizioni artistiche del Limosino

Lo smalto, la porcellana, la tappezzeria del Limosino godono di fama internazionale. A Limoges, nel museo del Vescovato, scoprirete le preziose tinte degli smalti, nel museo Adrien Dubouché, la finezza delle porcellane decorate da Cocteau, Renoir, Dufy...

Per sapere tutto sull’arte della tappezzeria, importata dalle Fiandre nel XIV secolo e rilanciata negli anni 30 da Lurçat, visitate il museo dipartimentale d'Aubusson. A Eymoutiers, nell’Alta Vienna, l'Espace Paul Rebeyrolle, dal nome del famoso pittore originario di questi luoghi, prova che l’arte contemporanea occupa un posto importante nella regione.

Il Limosino vi propone una cucina “della nonna”

Vi piacerà questa cucina tradizionale che sfrutta al meglio i sapori dei prodotti locali: carne di grande qualità, trote, lucci, gamberi, tartufi e porcini. Un soggiorno nel Limosino è una fortuna inaspettata per i fini buongustai che potranno assaggiare le numerose specialità della regione: la bréjaude, una zuppa con cavolo e pancetta, il menassous, un pâté a base di patate grattugiate, le code di gambero preparate con la panna e i funghi gallinacci, i confit, il foie gras... e il famoso clafoutis alle ciliegie nere.

A Limoges, il terzo venerdì d’ottobre, la confraternita dei "Petits Ventres" vi propone di gozzovigliare in rue de la Boucherie. I mercati di Brive e di Saint-Yrieix vi invitano a scoprire i loro banchi di tartufi e foies gras d’oca e di anatra. Avete ancora paura di restare a stomaco vuoto nel Limosino?

Voglia di soggiornare nel Limosino? Prenotate un hotel ristorante Logis nella regione e partite alla scoperta delle innumerevoli ricchezze di questo territorio unico.

Lorena

Logis Hôtels - Votre séjour en Lorraine

Il vostro soggiorno in Lorena nel cuore di una terra eccezionalmente ricca

Con le sue città d’acqua e i suoi canali, le mirabelle e i boschi, le cristallerie e Nancy, la Lorena post guerra e post siderurgia merita un soggiorno in varie tappe.

La Lorena vi offre la magia della sua acqua

Si chiamano Vittel o Contrexéville, Bains-les-Bains, Plombières o Amnéville. Famose per le loro acque, queste centri termali attirano curisti e turisti in vena di rimettersi in forma o di un colpo di fortuna al casinò. Da non perdere per la sua architettura il casinò art-déco di Vittel, classificato patrimonio mondiale dall'Unesco.

Meno minerali ma più pescose, la Moselle, la Meurthe e la Meuse traboccano di trote, carpe e lucci. Proprio come i laghi di Madine, di Pierre Percée e di Gérardmer da frequentare in estate e in inverno, per farci un bagno o pattinarci sopra. La Lorena è la destinazione ideale per soddisfare le vostre voglie d’acqua.

La Lorena fra verde e natura

Gli sciatori ameranno i boschi dei Vosgi per le piste di sci alpino – Gérardmer, Ventron, La Bresse - i percorsi di sci di fondo ed escursionismo. Sentieri da praticare anche d’estate, così come la scalata e lo slittino con le ruote nei tre grandi parchi regionali: il parco regionale di Lorena, il parco dei Ballons dei Vosgi e il parco dei Vosgi del Nord.

La Lorena, importante luogo della storia francese

Restano le conseguenze della guerra e quelle trincee che non si possono dimenticare. Affinché la storia segni il passo, gli abitanti della Lorena hanno fatto di Verdun un simbolo e costruito sul sito del sanguinoso conflitto il Centro mondiale della Pace, delle Libertà e dei Diritti dell’uomo. Poco lontano, Metz vive specchiandosi nell’acqua, al riparo della sua cattedrale.

Più a sud, Pont-à-Mousson veglia sull’abbazia dei Prémontrés, Nancy si apre sulla sua grande place Stanislas, Epinal evoca le immagini popolari, Baccarat scintilla dei suoi cristalli, Commercy propone deliziose madeleine.

Nel frattempo, le cittadelle di Vauban, sempre intatte, sembrano sorvegliare ancora la frontiera belga a Montmédy e la frontiera tedesca a Bitche, per la gioia degli amanti dei "giochi di ruolo" che ne hanno fatto il loro paradiso.

Arti della tavola in Lorena

In Lorena, la gastronomia occupa un posto importante: i pesci sono cucinati al vino o alla birra, la selvaggina preparata in cosciotti o brasata, le mirabelle dorate disposte sulla pasta sfoglia delle torte...

E se poi la tavola è ricoperta delle tovaglie di pizzo di Mirecourt o quelle ricamate di Lunéville, e che il cristallo dei bicchieri suona le note di Daum, di Baccarat o di Saint-Louis, come resistere ad un bianco della Mosella, un grigio di Toul o un goccio di acquavite?

Prenotate il vostro soggiorno in Lorena in un hotel ristorante Logis e approfittate delle vostre vacanze per riposarvi in una regione ricca di attività sportive e culturali.

Linguadoca Rossiglione

Logis Hôtels - Le Languedoc-Roussillon à la rencontre d'un terroir diversifié

La Linguadoca-Rossiglione, incontro con un territorio molto vario

Il vostro soggiorno in Linguadoca-Rossiglione sarà l’occasione di frequentare un mosaico di popoli e di culture. La Linguadoca-Rossiglione degrada in tre fasi dal Massiccio Centrale al Mediterraneo. Dalla Lozère alle cime dei Pirenei, la regione vi offre una miriade d’itinerari.

La Linguadoca-Rossiglione: dalla Lozère alla Camargue      

In Lozère contemplerete gli altopiani erbosi dell'Aubrac, i boschi e i fiumi della Margeride, il passaggio ancestrale dei greggi portati ogni estate in transumanza dai pastori.

L’ecologia assume un vero significato nel cuore di queste terre preservate che ospitano specie animali minacciate e oggi reintrodotte. Lupi e bisonti, sorvegliati con attenzione, hanno ciascuno il proprio sito e possono essere osservati senza pericolo.

Le Cevenne, a lungo impenetrabili, hanno conservato la loro autenticità e riservano ai visitatori numerose scoperte: la coltura del baco da seta, i gruppi di casolari punteggiati dai tetti di lastre di pietra, i castagneti, o ancora il sorprendente parco della bambouseraie a Prafrance.

Gli amanti degli sport acquatici preferiranno recarsi alle Gole del Tarn, che si possono seguire scendendo in barca o in canoa ritrovandosi ad attraversare veri canyon. In programma: paesaggi vertiginosi, superbe scarpate e balze frastagliate.

Il Gard, punto d’incontro delle Cevenne, delle garighe e della Provenza, combina la ricchezza del suo passato romano alle commoventi distese della Camargue, metà acqua. metà terra, rifugio di sale e di sabbia. I colori della natura vi si mescolano: le macchie rosa dei fenicotteri, nere dei tori e bianche dei cavalli...

Il vostro soggiorno sulla costa della Linguadoca e l’entroterra

Da Montpellier, raggiungete un litorale in gran parte vergine che offre, oltre ad un rosario di stazioni balneari e d’immense spiagge di sabbia, un patrimonio architettonico prestigioso: chiese romane e gotiche, siti antichi abbarbicati sui più bei punti panoramici, dimore private rinascimentali i cui freschi cortili segreti hanno visto passare Molière o de Rabelais.

Fra altipiani calcarei e garriga, il parco naturale dell’Alta Linguadoca offre i suoi sorprendenti paesaggi: canyon vertiginosi, laghi dalle rive rosso ocra. Il vostro soggiorno in Linguadoca-Rossiglione vi farà avanzare nell’entroterra dove vedrete emergere, in cima ad una cresta o dietro la curva di un sentiero "cittadelle vertiginose", abbazie e collegiali annidate nel cuore delle colline.

E poi ecco Carcassonne. La più grande città medievale d'Europa sembra appena uscita da un film di cappa e spada. Tutto intorno i famosi vigneti del Minervois e delle Corbières permetteranno agli amanti del buon vino di gustare il profumo di queste terre luminose.

Costa Catalana e Rossiglione

Capitale del Rossiglione, Perpignan ha saputo proteggere un patrimonio originale, dall’eredità culturale dei re di Maiorca ai bronzi femminili dello scultore Maillol. Il vostro soggiorno nel Rossiglione vi porterà verso altre risorse: a Tautavel è stato scoperto il cranio del più vecchio abitante d’Europa (450.000 anni!) e a Céret sono esposti i grandi precursori dell’arte contemporanea, Picasso, Matisse o Chagall, conquistati dal fascino dell’indefinibile luce della costa catalana.

A Collioure, Saint-Cyprien o Port-Vendres troverete spiagge e cricche accoglienti. I Pirenei catalani, ampiamente aperti sul Mediterraneo, offrono tutti i piaceri della montagna.

Arroccate come nidi d’acquila o acquattate in fondo ad una valle ai piedi del Canigou, le abbazie romane si ergono ancora con le loro torri merlate e i chiostri silenziosi. Questi importanti luoghi di fede, ogni estate ospitano festival musicali per il gran piacere dei melomani.

La Linguadoca-Rossiglione, una terra di specialità culinarie

Nel corso del vostro soggiorno in Linguadoca-Rossiglione, non esitate a deliziare il vostro palato con le specialità locali: brandade di Nîmes, ostriche di Bouzigues, seppioline alla sétoise, blanquette di Limoux, moscato e banyuls...

Prenotate il vostro alloggio negli hotel ristorante Logis che proponiamo in Linguadoca-Rossiglione e approfittate delle svariate attività per godervi al massimo il vostro soggiorno

 

Parigi Ile de France

Logis Hôtels - Votre séjour en Ile de France

Il vostro soggiorno in Ile de France: scoprite le ricchezze della regione di Parigi

Il vostro soggiorno in Ile-de-France è l’occasione di fare il pieno di immagini e di emozioni. Se avete uno spirito da Robinson Crusoe e un venerdì, un sabato o una domenica liberi...

Percorrere l'Ile-de-France in tutte le stagioni

La primavera è festiva a Parigi, quando sui Champs-Elysées compaiono le sculture.

L’estate è medievale a Provins, dove cavalieri e trovatori prendono d’assalto le mura.

L’autunno è animaliero a Fontainebleau, quando la foresta bruisce di una fauna ben preservata.

L’inverno è trionfale a Saint-Denis, dove si costruisce la via reale di accesso allo Stade de France.

L'Ile-de-France vive in tutte le stagioni e lascia ai suoi visitatori la gioia d’improvvisare il proprio viaggio. Secondo il periodo ci si potrà far cullare dal rollio delle gite sul fiume, dalle sonate nei villaggi, dalle baldorie in riva alla Marna o dai requiem delle cattedrali. Un modo di sentire fino a che punto, sotto le sue grandi arie, la regione della capitale ha il cuore tenero…

Scoperta dell'Ile-de-France che sorprende

Il vostro soggiorno in Ile-de France vi permetterà di ammirare i capolavori dei costruttori di cattedrali. Le città fortificate di Provins, Dourdan, Nemours o Egreville non sono poi così lontane dai grigi gradini dell'Opera Bastille. Un soffio separa il castello di Maisons-Lafitte dal Grande Arco della Défense. Un’eternità separa la basilica di Saint-Denis dalla cattedrale d'Evry, i figli di Capeto dagli architetti del secolo, nuovi principi delle città.

Da qui ad attraversare un millennio di storia di Francia, non c’è che un passo, da fare in tutta libertà dato che qui le passeggiate senza meta finiscono sempre col trovarne una… Niente di meglio che una gita sulla Senna che custodisce nei suoi meandri tutti gli umori della città, per imparare, alla velocità inebriante di 8 km all’ora, come rallentare il corso del tempo.

Niente di più commovente di una deviazione impressionista verso Auvers-sur-Oise, Giverny o l'île de Châtou, sulle tracce di Van Gogh, Monet o Renoir. Niente di più esaltante di scoprire all’improvviso un antico guado, un mulino immobile e alcuni metri di ripa un tempo calpestati dai cavalli.

Ile-de-France: delle attrazioni uniche

Il castello di Fontainebleau potrà portare i più piccoli sui passi di Da Vinci e Napoleone, due dei suoi illustri ospiti, mentre gli acrobati potranno esercitare i polpastrelli sulle rocce dei dintorni.

L’Argonauta è ormeggiato nel parco magico della Villette e il Gatto con gli stivali fa ancora sentire la sua presenza nel parco del castello di Breteuil. Le grandi giostre della Foire du Trône e la Fête à Neu-Neu possono disturbare gli stomaci delicati, ma poi li deliziano con gaufre e lecca-lecca. Topolino dà spettacolo e Alice vi invita a far merenda, non lontano dalla casa incantata della Bella addormentata nel bosco a Marne-la-Vallée.

Infine, con il suo ineffabile buonumore, Auguste conquista definitivamente i bambini piccoli e grandi nel Circo di Parigi. Chi ha detto che in Ile-de-France non si ride?

Avete anche voi voglia di divertirvi, di scoprire, di meravigliarvi degli splendori della regione di Parigi? Prenotate il vostro hotel ristorante Logis e approfittate di un soggiorno in Ile-de-France indimenticabile.

 

Franca Contea

Logis Hôtels - Votre séjour en Franche-Comté

Il vostro soggiorno in Franca Contea: una regione con un ricco patrimonio naturale

Bordata dalla Svizzera, l'Alsazia, la Lorena e la Borgogna, la Franca Contea combina, in ogni stagione, il bello, il buono e il buon vivere. Come? In modo del tutto naturale.

La Franca Contea fra foreste e corsi d’acqua

Il vostro soggiorno in Franca Contea vi permetterà di scoprire una regione coperta di boschi che chi ama camminare apprezzerà per la bellezza dei suoi paesaggi preservati. Il parco naturale dell’Alto Giura, il parco naturale regionale dei Ballon dei Vosgi, i massicci della Joux, del Massacre o del Noirmont: il verde scuro degli abeti trae la sua linfa e la sua essenza nel cuore di questo paese, talora domato, talora selvatico.

Se gli alberi crescono a perdita d’occhio nella Franca Contea, è anche perché l’acqua è presente dappertutto. Le cascate dell’Hérisson, i salti del Doubs e dell’Ognon, i laghi del Giura e i Mille Stagni dell’Alta Saona sono solo alcune delle escursioni possibili fra tutte le sorprese che riservano il 5350 km di corsi d’acqua, gli 80 laghi e i 320 km di vie navigabili.

La Franca Contea vi offre un patrimonio unico

Di ritorno sulla terraferma, il vostro soggiorno di scoperta lungo le mille e una strada della regione vi farà scoprire la ricchezza di un passato dal patrimonio culturale e industriale ben presente. Scoprite la Salina Reale di Arc-et-Senans, eccezionale nella storia dell’architettura e iscritta nel patrimonio mondiale dell’Unesco.

Un puro gioiello che non fa ombra ai castelli di Arlay e di Gy, né al castello di Fabulys che deve il suo nome ai suoi ospiti: un centinaio di automi a grandezza naturale.

Per sapere tutto sulla Franca Contea, occorre guardare dritto davanti, girarsi e levare gli occhi al cielo, così da vedere i dettagli, come ad esempio le molteplici sfaccettature del campanile all’imperiale, simbolo delle piccole cittadine di carattere della regione.

Tutte le strade vi permettono di ripercorrere il corso della storia: la strada Pasteur, la strada delle fortificazioni Vauban, la strada storica dei Monti e Meraviglie. Tutte o quasi portano a Besançon, capitale regionale che vive sotto la torre campanaria del suo spettacolare orologio astronomico.

Franca Contea, la gastronomia

La gastronomia segue anch’essa percorsi ricchi e intricati. Trova la sua origine nei prodotti locali, in una terra dove si è sempre saputo affumicare, a forza di legno di abete e di ginepro, le salsicce a Morteau e a Montbéliard, la spalla e la pancetta di maiale ruspante, il prosciutto di Luxeuil.

A proposito di formaggi, la regione ha un popolare ambasciatore: il comté che sul vassoio lascia un piccolo posto al morbier, al delicato Mont d'or, al bleu di Gex o di Septmoncel e alla leggendaria cancoillotte (formaggio a pasta molle). Per accompagnarli non vi resterà che scegliere un vino del Giura bianco, rosso o rosé.

Il château-chalon, l'arbois, l'étoile e il côte du Jura sono presenti su tutte le carte dei vini, insieme agli originali côtes de Jaunes, de Paille e de Macvin. Da consumare con moderazione, ma senza rinunciare al piacere.

Voglia di scoprire la Franca Contea? Prenotate il vostro hotel ristorante Logis e approfittate del vostro soggiorno in Franca Contea per rilassarvi e distrarvi con le sue mille attrattive turistiche e gastronomiche.

Corsica

Logis Hôtels - Votre séjour en Corse

Il vostro soggiorno in Corsica, l’incontro con un’isola idilliaca.

Non si finisce mai di scoprire la diversità e la complessità di questa bellissima isola. Nel corso del vostro soggiorno in Corsica scoprite un popolo di montanari dalla fama di gente un po’ selvatica. All’incrocio delle culture mediterranee, sin dalle origini la Corsica ha saputo proteggere in gran parte il suo patrimonio naturale unico in Europa.

La Corsica, terra di contrasti

La Corsica, è l’incontro fra il mare e la montagna.  Incontro tra elementi fluidi e solidi, talvolta violento, ma sempre sorprendente. Vi si trovano rocce rosse (Porto), bianche falesie (Bonifacio), villaggi difficili da raggiungere (Muna), foreste di pini larici slanciati e potenti (Aïtone), faggi, abeti, lecci, ulivi e castagni, torrenti (Liamone), fiumi, laghi di montagna (Creno), rocce frastagliate (Calanche de Piana), cime che sembrano incise con lo scalpello e culminano a più di  2700 metri (Monte Cinto).

La fauna e la flora rispecchiano la varietà e i contrasti di questa terra benedetta dagli dei. Il vostro soggiorno in Corsica vi permetterà forse di incontrare dei mufloni e dei cervi in montagna, delle acquile o falchi pescatori che si annidano sulle falesie della riserva di Scandola, delle sitelle ospiti delle foreste di resinosi, dei maiali selvatici e dei cinghiali lungo i sentieri. Nel corso delle vostre peregrinazioni vedrete anche una vegetazione che va dai cactacei (fichi d’india) ai corbezzoli, alle bacche di mirto passando per la macchia, la lavanda, la brughiera arborescente, il lentisco, i cisti e tutta una varietà di piante specifiche di questo paese.

La Corsica, un bouquet di profumi unico

L’isola corsa è fatta di decine di aromi che si mescolano e si rafforzano. Prima di tutto l'odore del mare, il più puro dei profumi iodati.  In seguito vengono le essenze della macchia, leggere e potenti, delicate e toniche dove si mescolano cisti, corbezzoli, mirti e lavande.                        

Più in alto è il terreno dei tannini e della resina, dove il profumo delle querce e dei pini larice si sposa all'odore della terra.

Il vostro soggiorno in Corsica nel cuore di una cucina mediterranea unica

La cucina corsa è indissolubilmente legata alle stagioni. Di origine paesana, dà ampio spazio ai formaggi e particolarmente al brocciu. Il vostro soggiorno in Corsica vi permetterà di assaporare piatti di salumi, paté, verdure ripiene al brocciu o succulenti calzoni farciti con bietole o zucca. I cannelloni al brocciu sono molto apprezzati.  Le omelette al brocciu e alla menta hanno una finezza senza eguali. Troverete buone zuppe d’estate come d’inverno. L’Azziminu, versione corsa della bouillabaisse, è davvero senza confronti. Aragoste, dentici, triglie, caponi e branzini semplicemente grigliati danno il meglio del loro sapore. Appena uscite dall’acqua, le trote di torrente sono un piacere per il palato.  La selvaggina con la sua carne impregnata dei profumi della macchia saprà stuzzicare il vostro appetito. Arrosto o in salsa, capretto, agnello e cinghiali vi delizieranno. Gli stufati di vitello o di manzo sono sapientemente accompagnati da olive, cavolo, piselli, pomodori, peperoni o patate. I formaggi, freschi o dai sapori più intensi, sono perfetti insieme ad un buon vino. A fine pasto, potrete assaggiare i mille modi di preparare il brocciu. Ma non dimenticate le altre proposte a base di castagne o le fantastiche frittelle. Potrete accompagnare questi dolci con un Cap Corse, un Muscat o un liquorino familiare preparato secondo la ricetta locale…

I corsi, un popolo con tradizioni e radici tenaci

Fiero e accogliente quando si sa toccare il suo cuore e rispettarlo, il corso è capace di un’accoglienza fraterna. Questa terra semplice e calorosa vi offre un patrimonio preistorico, archeologico, storico, artistico, architettonico, religioso con mille sfaccettature che scoprirete passo per passo durante il vostro soggiorno in Corsica.

La Corsica vi fa sognare? Prenotate il vostro soggiorno in Corsica per scoprire una terra che gli antichi grechi chiamavano già “la più bella”. Consultate la nostra lista di hotel ristorante Logis e approfittate di un alloggio di qualità nel cuore del Mediterraneo.

Champagne Ardenne

Logis Hôtels - Séjour en Champagne-Ardenne

Soggiorno in Champagne-Ardenne: una storia d’acqua e di bollicine!

Il vostro soggiorno in Champagne-Ardenne vi porta ad est di Parigi,fra il Belgio e la Borgogna. Da scoprire nell’euforia di una coppa di champagne millesimato…

La Champagne-Ardenne: natura e ossigeno

Due città aprono le porte della regione Champagne-Ardenne: Reims la regale e Troyes la luminosa. Alla prima gli ori dell’arte sacra e all’altra i camaïeux di luce che filtrano dalle vetrate delle sue nove chiese. Fra le due, circa 600 km di vie navigabili, 240.000 ettari di foreste ricche di selvaggina, quattro laghi e due parchi naturali, quello della Montagna di Reims e quello della Foresta d’Oriente...

Percorrendo queste terre durante il vostro soggiorno in Champagne-Ardenne, potrete rivivere nella natura spalancando i polmoni e gli occhi per non perdervi gli uccelli migratori, gli animali selvatici e le delicate orchidee.

In alcuni periodi dell’anno, la natura dà spettacolo: il cervo bramisce nel parco di Belval nelle Ardenne, la gru cenerina si alza in volo sul lago del Der-Chantecoq.

La Champagne-Ardenne si specchia nell’acqua

Da nord a sud scoprite i meandri nascosti della valle della Meuse e le rive della Marne nel mezzo dei vigneti di Champagne… Paradiso dei pescatori, i circa 500 fiumi dell’Alta Marna promettono belle prese: luccio, persico, trota, temolo…

Chiedete la cartina con i migliori posti per pescare. Vi eviterà di tornare a mani vuote. Fra Troyes e Saint-Dizier, i quattro grandi laghi – il lago della Foresta d’oriente, il lago Temple, il lago Amance e il lago del Der-Chantecoq – offrono specchi d’acqua propizi tanto alla balneazione che alla vela e allo sci nautico.

La Champagne-Ardenne: una terra segnata dalla storia

Gli amanti delle pietre antiche non mancheranno di visitare le fortezze di Rocroi e di Langres con tre chilometri di mura. Passeranno anche a Sedan, fiera della sua gigantesca roccaforte, prima di emozionarsi davanti a capolavori dell’arte gotica come la basilica di Notre-Dame de l’Epine e la cattedrale di Reims. Incontreranno inoltre numerosi castelli, un tempo abitati da celebrità: Voltaire visse a Cirey-sur-Blaise, Louis XIV amava fare tappa presso l'hotel d'Etoges, Milos Forman scelse la Motte-Tilly come scenario per girare "Valmont".

Lungo il vostro soggiorno in Champagne-Ardenne, scoprirete un’architettura specifica ad ogni regione. Se vedete delle pietre dorate coperte di ardesia nera, siete nelle Ardenne, magari proprio sulla piazza ducale di Charleville-Mézières, sorella gemella della Place des Vosges a Parigi.

Gesso e mattoni rossi annunciano Reims, Châlons-en-Champagne o Sainte-Ménehould. Malta di fango e paglia e pannelli di legno sono tipici delle piccole proprietà della Champagne e del vecchio centro di Troyes che risale al XVI secolo. Infine più a sud, la pietra bianca testimonia dell’influenza della vicina Borgogna.

La Champagne-Ardenne: 600 km di bollicine

Solcando la montagna di Reims, la valle della Marne, la costa dei Blancs e la costa dei Bars, nel corso del vostro soggiorno in Champagne-Ardenne percorrerete la strada turistica dello Champagne dove più di sessanta produttori vi aprono le porte delle loro cantine. Preparate il vostro soggiorno gastronomico ed enologico...

Un itinerario frizzante lungo il quale il piacere delle bollicine si sposa con i sapori delle specialità culinarie: torta al Quemeu, prosciutto delle vicine Ardenne, andouillette di Troyes, piedi di porco Sainte-Ménéhould, biscottini croccanti di Reims.

Se pensate di degustare una coppa di champagne o di approfittare degli specchi d’acqua che si estendono all’infinito per un soggiorno di pesca, prenotate il vostro alloggio presso un hotel ristorante Logis e godetevi un’accoglienza personalizzata.

Valle della Loira

Logis Hôtels - Votre séjour dans le Centre

Il vostro soggiorno nel Centro: dalla valle dei re alle tavole gastronomiche

In passato venerata dai re, risplendente grazie alla “Primavera di Bourges”, la regione Centro-Valle della Loira sa coltivare il suo giardino.

La regione Centro, una terra regale!

Il vostro soggiorno nella regione Centro vi porterà sui passi di Francesco I che ha saputo orchestrare il Rinascimento alla francese sulle rive maestose della Loira facendo costruire Chambord in ghisa di ritrovo di caccia. Forse avrete la curiosità di risalire il corso del fiume e visitare Amboise o, più su, Chenonceau.

Se il vostro soggiorno nel Centro vi permetterà di ammirare le eleganti dimore reali, potrete anche scoprire, lungo la strada, piccole robuste fortezze medievali, come Sarzay o Saint-Chartier che cantava George Sand.

Questo cuore della Francia benedetto dagli dei, Chartres ne è la testimonianza, fu sempre amato dai potenti. Come ringraziamento per un’accoglienza quasi materna, Jacques Cœur, al quale si deve il Palazzo di Bourges, ha offerto alla regione Centro un patrimonio architettonico eccezionale.

Il Centro, una regione ricca di colori

Bisogna aver vissuto in Sologne, nel Cher o in Touraine per capire il silenzio della terra del Centro, leggere nel suo odore di bosco la promessa di un buon fuoco, di una radura disseminata di funghi o di una macchia di lillà. Sulle alture, l’orizzonte prende "quel bel colore blu che diventa viola e sfuma verso il nero nei giorni di tempesta".

Il vostro soggiorno nel Centro sarà forse l’occasione di camminare sulle orme di Balzac nella campagna della Touraine. Potrete anche sorvolare in mongolfiera i suoi villaggi, i castelli e le profonde foreste oppure navigare sul fiume e i suoi affluenti fra gli uccelli del parco naturale della Brenne, a meno che non vogliate fare come Don Quichotte, all’assalto dei mulini a vento.

Non perdetevi lo splendore di Bourges in Primavera. Approfittate infine dei piaceri golosi che promettono i frutteti e i boschi, i fiumi pescosi e le praterie dove caracollano le capre.

Il Centro, terra promessa dei gastronomi

Nella regione Centro, si coltiva l’arte di mangiar bene. Tirando profitto dai prodotti locali, il popolo dei grandi vini sa apprezzare un buon pasto in tutte le stagioni. Rillettes e rillons, asparagi, terrine di selvaggina, trota e salmone, alosa e frittura della Loira, funghi e cacciagione in Sologne, caprini di Chavignol, Valençay o Sainte-Maure. Senza contare i buonissimi dolci: la torta delle sorelle Tatin, la torta ripiena di pasta di mandorle, le praline di Montargis, il paté di pere del Berry, il mentchikoff di Chartres…

Il tutto annaffiato dai migliori vini, per apprezzare la vigorosa armonia del Sancerre, gli accenti soleggiati del Chinon, la finezza strutturata del Bourgueil. Venite anche solo per ammirare, con altrettanta golosità, le colline addormentate sotto i vigneti e percepire questa dolcezza che fa venire voglia di abitare qui, per alcuni giorni… o per sempre.

Prenotate il vostro soggiorno nel Centro in un hotel ristorante Logis e lasciatevi inebriare dalle ricchezze patrimoniali e gastronomiche che vi offre questa regione.

 

Bretagna

Logis Hôtels - Votre séjour en Bretagne

Il vostro soggiorno in Bretagna nel cuore di un paesaggio e di un patrimonio d’eccezione

Coste scoscese, siti naturali, cappelle e calvari bretoni, sentieri e leggende… Dopo diversi soggiorni in Bretagna, resta sempre qualcosa da scoprire.

La Bretagna fra terra e mare

Una prua barbara, scolpita dal mare. Finis terrae… là dove finisce la terra. È venendo dal mare - l'Armor – che bisognerebbe accostarsi alla Bretagna blu, quella degli estuari profondi, dei fari piantati sulle pietre, delle spiagge di sabbia e ciottoli, delle falesie scoscese, dei promontori e dei rosari di isole.

Da Dinard a Nantes, 1700 km di litorale vivono in base alle condizioni meteo del mare e al va e vieni dell’oceano. Un paradiso per i navigatori da diporto, gli amanti dell’immersione subacquea, i cittadini che traggono profitto dalle cure di talassoterapia diventate una specialità della regione.

Se preferite la terra ferma, potete cominciare il vostro soggiorno in Bretagna a Rennes. La capitale regionale merita una tappa, il tempo di visitare il museo della Bretagna, approfittare dell’animazione che regna intorno alla Place Sainte-Anne di sera... e selezionare l’itinerario ideale per un soggiorno davvero ricco di esperienze.  

In direzione nord, partite verso Dinan e Saint-Malo, l’antica città corsara. In seguito potrete scendere verso la costa smeralda e quella di granito rosa di fronte alle Sept îles, quindi attraversare il paese via Trégor e Léon per raggiungere Ouessant.

Penetrate poi nel cuore dell’Armorique via Loudéac e raggiungete Brest attraversando le terre del Finistère. Il vostro soggiorno in Bretagna vi permetterà di impregnarvi di questa regione dall’interno: brevi foreste e piccoli stagni, gruppi di casolari blu e grigi, fontane e cappelle.

Gli amanti della natura vagheranno per la landa e la foresta di Brocéliande alla ricerca del mago Merlino, scenderanno lungo l'Odet in battello da Bénodet, assisteranno all’asta del pesce nel porto d'Audierne, s’imbarcheranno per l’isola di Sein, seguiranno la strada dei pittori da Douarnenez a Pont-Aven.

Il patrimonio religioso della Bretagna

Più a sud, Carnac, il più conosciuto e il più misterioso dei siti megalitici conserva 4000 menhir, ricordo di rituali molto antichi. Prova che in Bretagna, il fervore religioso ha saputo attraversare i secoli e i riti. L’arte cristiana è anche molto presente: nove cattedrali, chiese romane e gotiche, modeste cappelle e innumerevoli calvari bretoni.

All’interno di tutti questi luoghi santi: jubé, vetrate, ex-voto, organi, battisteri, stendardi e retabli ci fanno rivivere la vita dei santi. Proprio come le cerimonie tradizionali dei Pardons, pretesti per grandi rassemblamenti e occasioni per far festa, ballare e cantare.

La Bretagna, terra di festività.

D’estate, tutti i villaggi bretoni risuonano della loro fest-noz: passato e tradizioni resuscitano al suono di cornamuse, bombarde e filarmoniche, il tempo di far festa in allegria. In questi momenti privilegiati potrete assaggiare, lungo i vostri pelegrinaggi, la galette di grano nero, i salumi di Plaiharnel, l’andouille di Guéméné, le ostriche di Belon, il far bretone o il gusto di nocciola del burro del Kouign amann.

E poi c’è la luce tutta particolare della Bretagna, dove il blu scaccia il grigio e viceversa, il tempo di una pioggerellina bretone. La stessa luce che ispira i pittori e trattiene gli uccelli di passaggio…

Voglia di evasione? Gli hotel ristorante Logis della Bretagna vi accolgono tutto l’anno e vi propongono un programma per distrarvi e rigenerarvi.

Borgogna

Logis Hôtels - Séjour en Bourgogne
Soggiorno in Borgogna: patrimonio, natura e piaceri golosi

Voglia di un soggiorno in Borgogna ricco di emozioni? Scoprite le piazzeforti, le meraviglie romane, i vigneti sovrani… Tenebrosa per chi conosce le sue foreste, la Borgogna si rivela terra della buona tavola.

La Borgogna, terra di pellegrinaggio romanico

Eletta dai re di Francia, la Borgogna resta custode dei più begli edifici antichi della Francia, che deve ai monaci costruttori del periodo che va dal X al XII secolo, i Benedettini di Cluny, il cui ascetismo era pari solo a quello dei Cistercensi.

Dalla più scarna delle abbazie, nascosta nel mezzo di Favigny-sur-Ozerain, al gioiello di Cluny, questo orizzonte religioso offre al visitatore un panorama di quanto l’arte romanica abbia saputo generare in materia di curve e di volte, di sobrie navate ed eloquenti vetrate.

Da qui tutto è possibile: arrampicarsi sulla roccia di Vézelay per passeggiare nel chiostro di Sainte-Madeleine, questa basilica rosa e ocra, uno dei migliori esempi dell’arte romanica; dirigersi a sud verso Cluny, la seconda Roma, e camminare sui passi di Richelieu e Mazarino, che furono abati in questi luoghi; vedere Fontenay, la figlia di Cîteaux, tante volte saccheggiata ma i cui attuali custodi hanno restaurato per noi la nobile eleganza.

Senza dimenticare le Grotte di Saint-Germain a Auxerre, la collegiale Notre-Dame de Beaune, la cattedrale Sainte-Begigne a Digione, e tutta una serie di chiese rurali perdute nei rudi paesaggi di Morvan e della verde Auxois...

La Borgogna come un libro di storia

Cominciate il vostro soggiorno in Borgogna con la visita di Digione e Beaune, ancora abitate dalla memoria dei Duchi di Borgogna. Percorrete le sale del palazzo ducale di Digione, dove la tomba di Filippo l’Ardito, tutta di marmo e alabastro, simboleggia la magnificenza del ducato.

Beaune è stata fino al XIV secolo la residenza principale dei duchi. Sul posto doccioni zoomorfi, guardiole, torri di guardia e una passeggiata sui viali esterni che porta dritto all'Hôtel-Dieu, il più bell’ospedale della Francia…

Continuate scendendo lungo la Saône. A Chalon-sur-Saône scoprite la prima macchina fotografica del mondo, immaginata agli inizi del XIX secolo da Nicéphore Niepce, nato in questa regione. Ammirate i colori meridionali di Mâcon, la città delle tegole rotonde.

In seguito potrete risalire il corso del Morvan, fino all’oppidum fortificata di Bibracte dove il recente museo della civiltà gallica vi apre le sue porte. Traversate poi la Puisaye, il paese di Colette, terra d’argilla, di foreste e di stagni dove il profilo dei castelli di Ratilly, Saint-Sauveur o Saint-Armand sorprende all’improvviso dietro un bosco. Terminate il vostro periplo con una visita della prima cattedrale gotica a Sens.

La Borgogna, terra rinomata per i suoi vini

Si chiamano Gevrey-Chambertin, Vougeot, Vosne-Romanée, Nuits-Saint-Georges, Aloxe-Corton...sono conosciuti in tutto il mondo. La Strada dei grandi vini di Borgnogna, fra Digione et Nuits-Saint-Georges, accumula le tappe da non perdere. Prima di tutto la Mecca del vino: il castello del Clos-de-Vougeot, proprietà della confraternita dei cavalieri del Tastevin.

Ma la strada è ancora lunga… Vi porterà da un sapore all’altro, da un vitigno di Pinot noir al languido aligoté. Di che preparare raffinatamente le vostre salse al vino per accompagnare tinche, galletti, pesce in umido, prosciutto e salsiccia.

Volete prenotare un soggiorno in Borgogna? Consultate la lista degli hotel ristorante Logis disponibili in Borgogna.

Alvernia

Logis Hôtels - Votre séjour en Auvergne

Il vostro soggiorno in Alvernia nel cuore di una regione naturale

Fra paesaggi sontuosi e particolarità gastronomiche, l’Alvernia possiede numerosi assi nella manica per incantare chi cerca autenticità e una natura preservata. Dai monti del Cantal al Puy de Dôme passando per il monte Mézenc nella parte meridionale dell’Alta Loira e il massiccio del Cézallier a nord, il vostro soggiorno in Alvernia è l’occasione di fare scoperte insolite che siate a piedi, in bicicletta o motorizzati. Voglia di neve in famiglia? D’inverno l’Alvernia offre un comprensorio sciistico eccezionale, particolarmente apprezzato dalle famiglie con bambini piccoli.

L’Alvernia, un territorio ricco e diversificato

Gli abitanti dell’Alvernia hanno saputo valorizzare le ricchezze di questa terra preservata. La regione è fiera di contare cinque formaggi di Appellazione di Origine Controllata (A.O.C.) che sono:

il Cantal

il Salers

il Saint-Nectaire

il Bleu d'Auvergne

la Fourme d'Ambert

D’inverno i ristoratori della regione propongono menù dove compare la famosa truffade cucinata a base di toma del Cantal accompagnata dai salumi locali.

Oltre ai suoi formaggi, l’Alvernia propone anche liquori preparati a base di genziana, una pianta dal gusto amaro e dalle virtù aperitive e digestive riconosciute. Oppure potrete chiedere un bicchiere di Salers, bevanda alcolica cugina della Suze e dell'Avèze.

Non si può evocare la gastronomia dell’Alvernia senza citare la famosa lenticchia verde del Puy, leguminosa A.O.C. coltivata sugli altipiani del Velay che dominano la regione dell’Alta Loira.

L’Alvernia, è anche una terra di termalismo

I vulcani e le specialità culinarie hanno certo contribuito alla notorietà dell’Alvernia, ma questa regione possiede molte altre attrattive turistiche.

Per esempio i dipartimenti dell’Allier e del Puy de Dôme dispongono di centri termali che propongono cure destinate in particolare a dare conforto a chi ha problemi legati alle difficoltà respiratorie (asma) a le Mont-Dore e a la Bourboule e a distendere gli organismi stressati e affaticati a Vichy, Bourbon l'Archambault e Neris les Bains.

Queste città accolgono ogni anno migliaia di curisti attirati dai benefici effetti delle acque dell'Alvernia.

Avete anche voi voglia di scoprire o riscoprire l’Alvernia? Prenotate il vostro soggiorno negli hotel ristorante Logis distribuiti nei quattro dipartimenti dell’Alvernia e selezionati dai Logis per la loro qualità.

Aquitania

Logis Hôtels - Votre séjour en Aquitaine

Il vostro soggiorno in Aquitania, fra mare e soste golose

Sull’Atlantico, troverete la costa sabbiosa della Gironda e delle Lande, bordata di foreste di pini, quindi la costa basca più rocciosa… Nell’entroterra, le fiere dimore di campagna, le vestigia preistoriche e innumerevoli tappe golose… Altrettante prove che non esiste una, ma molte Aquitanie.

L’Aquitania, fra mare e campagna

Fra panorami marittimi e paesaggi di campagna, l’Aquitania offre numerose attrattive turistiche per gli appassionati nella natura. Dal faro di Cordouan alla catena dei Pirenei, dal bacino d'Arcachon alle grotte di Lascaux, il vostro soggiorno in Aquitania promette incontri insoliti sotto le forme più disparate: oceano, foreste, vigne, campagna e montagna, casolari e castelli che hanno sfidato i secoli, orgogliose proprietà viticole…

Percorrendo le strade e i dipartimenti potrete apprezzare la ricchezza culturale dell’Aquitania. I modi di vita, i costumi, le fisionomie, l’accento e persino il modo in cui si porta il berretto cambiano impercettibilmente nel corso del vostro periplo attraverso questa regione sorprendente.

Alla costa rettilinea della Gironda e delle Lande, paradiso dei naturisti, si oppone la costa basca più rocciosa e frastagliata. Alle porte delle stazioni balneari che si succedono da Soulac a Hendaye si estende una tranquilla campagna, disseminata di vigne, villaggi pittoreschi e castelli che conquisteranno gli amanti della natura.

Un soggiorno in Aquitania è un’occasione per scoprire il Périgord e il Lot-et-Garonne, ma anche regioni poco conosciute come l'Entre-Deux-Mers in Gironda, la Chalosse nelle Lande, il Béarn nei Pirenei atlantici. Cos’hanno in comune l’architettura di Bordeaux e quella di Sarlat, le grotte preistoriche della valle della Vézère e le airials delle Lande, se non la bellezza delle forme in armonia con i paesaggi.

E se amate le vecchie pietre, visiterete gli antichi abitati fondati nei secoli XIII e XIV: Villeneuve-sur-Lot, Monpazier, Eymet Monflanquin... Percorrete le stradine delle città medievali e rinascimentali a Brantôme, Sarlat, Saint-Emilion. Il vostro soggiorno in Aquitania, sarà anche l’occasione di fare un bel viaggio nel tempo tornando indietro di alcune migliaia di anni per scoprire le grotte e le pitture rupestri di Lascaux o lo zoo preistorico di Fontirou. Potrete approfittare del Parco Naturale dei Pirenei, della sua flora e della sua fauna che prosperano in un ambiente ancora preservato.

L’Aquitania, terra d’acqua, di attività sportive e di gastronomia

Se avete voglia di sport, abbandonatevi alle gioie del rafting sui torrenti dei Pirenei, della canoa-kayak nella pacifica Dordogna, a meno che non preferiate fare surf sulle onde dell’oceano a Lacanau, Hossegor e Biarritz, o issare le vele sui grandi laghi che si giustappongono al litorale.  Se avete voglia di calma scegliete di scoprire la regione, dai falsi piani delle Lande ai colli dei Pirenei, a piedi o in bicicletta, sulle piste e i sentieri segnalati.

All’ora del pranzo e della cena, i ristoranti dell’Aquitania vi sorprenderanno con la varietà delle loro specialità. Se il confit e il foie gras sono presenti in tutti i menù, sappiate che a Bordeaux hanno un debole per le lamprede, a Périgord per il tartufo, i Baschi per il prosciutto di Bayonne, il cioccolato, il torrone e l'Izarra...

Un buon menù vi permetterà senza dubbio di degustare le ostriche d'Arcachon e un salmì di colombaccio, accompagnato da uno dei vini principi della regione che si chiamano Médoc, Saint-Emilion, Pomerol o Graves. Senza dimenticare che il profumo di prugna o di violetta di un vecchio Armagnac sarà altrettanto irresistibile di questi deliziosi bordeaux, che tutto il mondo ci invidia.

State pensando di organizzare un soggiorno in Aquitania nelle prossime vacanze o semplicemente per il fine settimana? Prenotate il vostro hotel ristorante Logis e approfittate delle numerose attività disponibili proposte dai vostri ospiti.

Alsazia

Logis Hôtels - Séjour Alsace

Il vostro soggiorno in Alsazia: enologia, pause golose e scoperte insolite

Dalle tipiche case in legno e muratura ai castelli arroccati passando per i vigneti sui fianchi delle colline e alla osterie da buongustai, l’Alsazia offre molteplici attrattive turistiche.

Sulla strada dei vini d’Alsazia…

Regione celebre per il suo territorio viticolo, l’Alsazia vi invita in occasione di un soggiorno enologico a scoprire i suoi sette vitigni principali che sono:

-    Gewurztraminer, un vino morbido dall’aroma intenso che si beve volentieri come aperitivo o per accompagnare un formaggio di carattere o un dolce.

-    Sylvaner, un vino bianco leggero e molto dissetante che si sposa perfettamente con un piatto di frutti di mare.

-    Riesling, un vino bianco secco gastronomico che accompagna le carni bianche, i frutti di mare e la choucroute.

-    Pinot blanc, un vino delicato che può essere servito con qualsiasi piatto.

-    Pinot noir, un vino rosso o rosé (l’unico in Alsazia) dagli aromi fruttati che si degusta con carni rosse o salumi.

-    Tokay Pinot gris, un vino molto aromatico. Ideale per i pranzi di festa e per accompagnare il foie gras.

-    Muscat, un vino dagli aromi molto sviluppati. Apprezzato come aperitivo.

Scoprirete questi vitigni d’Alsazia percorrendo la Strada dei vini che serpenteggia per 170 chilometri fra Marlenheil a nord e Thann a sud. Questa strada attraversa un centinaio di località il cui fascino non si limita certo ai vigneti.

La degustazione di un vino con l’etichetta "vendemmia tardiva" o "selezione di uve nobili" sarà un meraviglioso conforto durante il vostro soggiorno in Alsazia!

Il vostro soggiorno nel cuore del patrimonio alsaziano

Prendete il tempo di visitare il patrimonio alsaziano disseminato sulla Strada dei vini! L’ideale è prevedere un soggiorno con tappe brevi per scoprire le mura del XIII secolo che circondano la graziosa borgata di Wangen, visitare Rosheim e Andlau, approfittare di una sosta a Obernai per salire fino all’abbazia del monte Sainte-Odile, immaginare Jean Renoir mentre gira "La Grande Illusion" nel castello di Haut-Koenigsbourg, interessarsi al centro di reintroduzione delle cicogne e alla riproduzione delle lontre a Hunawihr, scoprire a Colmar i musei d'Unterlinden e Bartholdi, famoso scultore al quale i francesi devono il Leone di Belfort e gli americani la Statua della libertà...

Gli amanti dell’arte romanica apprezzeranno l’itinerario che va da Wissembourg nei Vosgi del nord a Feldbach nel Sundgau, che offre la possibilità di visitare, in 19 tappe, più di 120 siti: chiese, castelli, abbazie risalenti ai secoli XI, XII e XIII.

Gli appassionati di terracotta ammireranno le porcellane di Bertschdorf e le ceramiche di Soufflenheim.

A Strasburgo, contemplerete la cattedrale e potrete ammirare il suo famoso orologio astronomico, l’organo Silbermann e gli arazzi della Vita della Vergine. Di passaggio a Mulhouse, visitate i musei tecnici consacrati all’automobile, la ferrovia, la ceramica, l’elettricità e la tappezzeria.

Se poi avete voglia di sport, perchè non camminare lungo i sentieri curati dal Club dei Vosgi e scoprire le creste e i laghi, il Donon e il Lichtenberg, la Lauter e il Ried.

L’Alsazia, una regione apprezzata per le sue specialità gastronomiche

Fate una pausa meritata in una semplice weinstube o in un locale più elegante per degustarvi le specialità culinarie alsaziane. Se la famosa choucroute è un’esperienza immancabile durante il vostro soggiorno in Alsazia, potrete apprezzare anche il baeckeoffe o "piatto del lunedì"; la matelote del Reno; la flammeküche col suo gusto tipico di crema acida, pancetta e cipolle; il kougelhopf con la pasta bien lievitata... senza dimenticare il foie gras, fondente e inimitabile, e l’infinita varietà dei salumi.

I buongustai, amanti delle trote dei Vosgi e delle carpe del Sundgau fritte andranno fino a Altkirch e Winkel per soddisfare il loro palato.

L’Alsazia, una regione festiva

Ad ogni stagione, l'Alsazia si diverte: al ritmo dei Messti e dei Kilbe, le feste del vino e di fine raccolta; in inverno, nell’atmosfera incantata dei mercati di Natale e su tutte le piazze decorate di pini illuminati. Niente di più naturale per una regione che ha saputo rendere popolare sin dal XVI secolo la tradizione dell’albero di Natale!

Desiderate visitare l’Alsazia durante il prossimo soggiorno? Prenotate il vostro hotel ristorante Logis in Alsazia e approfittate delle numerose attività proposte dai vostri ospiti per divertirvi e arricchirvi con le specialità di un territorio straordinario!